WhatsApp, circola la nuova bufala sul ritiro della patente per chi usa il cellulare alla guida

Come sappiamo WhatsApp è uno dei servizi di messaggistica istantanea più utilizzato al mondo, ma anche quella che maggiormente viene utilizzata per diffondere le bufale e le catene di Sant’Antonio. Proprio negli ultimi giorni sembra che sia arrivata una nuova bufala, diffusa proprio attraverso WhatsApp e riguarderebbe l’entrata in vigore il prossimo martedì di una nuova norma del codice della strada che prevede il ritiro immediato della patente per chi utilizza il cellulare mentre guida.

Ecco qui nello specifico il messaggio che per il momento sta circolando tra gli utenti su WhatsApp: ” Facciamo attenzione. A partire da Martedì prossimo entrerà in vigore il nuovo codice della strada. Oggi è stato approvato l’articolo più pesante, ed è giusto così:*chiunque verrà sorpreso alla guida del veicolo, anche se è fermo ? ai semafori o agli stop, con il cellulare ? o altri apparecchi*la sanzione è la seguente: *ritiro immmediato della patente* e una *multa da 180 €uro fino a 680 €uro.*Quindi stiamo tutti molto attenti, organizziamoci con i viva voce e *se indossiamo gli auricolari ricordiamoci che un orecchio deve restare libero*
Fai girare a manetta!”.

Questo messaggio potrebbe sembrare veritiero, visto che proprio nelle ultime settimane si è parlato della possibilità di inasprire le sanzioni per coloro che utilizzano il cellulare mentre si guida, un’abitudine che è davvero punita dal codice della strada e che tra l’altro può avere anche delle conseguenze molto gravi, non soltanto per la propria incolumità, ma anche per quella degli altri. Tuttavia affinché una norma venga effettivamente approvata, bisognerà attendere quantomeno il prossimo mese di settembre e quindi per questo motivo la notizia che circola attualmente su WhatsApp risulta essere soltanto una bufala.

Ad ogni modo è vero e bisogna anche ribadire che utilizzare il telefonino mentre si guida è piuttosto pericoloso e che dunque è assolutamente vietato utilizzare ogni tipo di dispositivo perché anche soltanto un secondo di distrazione potrebbe risultare fatale, non soltanto per noi stessi ma anche per chi ci sta accanto. Come abbiamo visto effettivamente ci sarebbe la volontà di un cambio del codice della strada nel senso che ci sarebbe l’idea di cambiare alcune norme adottando delle pene più dure per chi soprattutto viene beccato alla guida con lo smartphone all’orecchio ho in mano Ma si tratta comunque di un progetto normativo che ancora non è stato attuato e se ne parlerebbe a settembre. Quindi, almeno per il momento e dunque per il prossimo martedì non cambierà sostanzialmente nulla.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *