Albano e Jasmine l’unica figlia del cantante rimasta a Cellino

Pubblicato il: 21 Ottobre 2019 alle 7:07

Cè sempre un gran da fare in questo periodo dell’anno in quel di Cellino San Marco: è infatti il momento della vendemmia nelle “Tenute di Albano”. Il cantante, ogni anno, mette da parte gli impegni lavorativi per dedicarsi al vino, una delle sue più grandi passioni.

E lo fa insieme alla sua famiglia: la raccolta è un momento molto importante per tutti. Lo stesso Al Bano ha ricordato, più di una volta che, quando era sul punto di partire per realizzare il sogno di raggiungere il successo con la sua voce, promise al padre che un giorno sarebbe tornato per fare una cantina e creare un vino con il suo nome. Quel sogno si realizzò molto presto: era il 1973 quando il “Leone di Cellino” aprì la sua prima cantina. “Gli dedicai il mio primo vino, ‘Don Carmelo’, e poi sono nati tutti gli altri. ‘Felicità’ è un bianco buonissimo e la cantina è diventata sempre più grande.

Ho costruito negli anni il resort, con le piazze dedicate agli amici: Piazza Pippo Baudo, Piazza Sophia Loren, Piazza Felicità, Piazza Cuore, Piazza Celentano. E poi due ristoranti, una spa, 50 camere dove gli ospiti possono vivere un’esperienza tra natura e sapori del Salento. Nel resort c’è poi una chiesa sempre aperta e, naturalmente, un’enoteca meravigliosa dove degustare i miei vini”, ha raccontato recentemente in un’intervista. Una passione, quella per il vino e la natura, che Al Bano è riuscito col tempo a trasmettere ai suoi figli: per un periodo fu Romina Junior ad occuparsi dell’amministrazione, adesso ci sono Jasmine e Bido, i più piccoli, che stanno studiando per gestire, un domani, tutto ciò che il padre gli lascerà tra le mani. Jasmine oggi ha 18 anni, è la prima figlia di Albano e Loredana Lecciso.

Non sa ancora bene cosa farà da grande, per il momento il suo obiettivo è quello di finire il liceo e poi proseguire gli studi all’Università. Psicologia o marketing sono, al momento, i corsi di laurea che più le interessano. Ma dal papà, che lei in una recente intervista ha definito “un po’ rigido, ma affettuoso e molto presente”, ha preso anche la passione per il canto: “Mi piace studiarlo. Ho inciso una cover con Cristel. Mi piace molto scrivere testi, li sto mettendo da parte per il futuro”.

Una delle cose più grandi – oltre a tutti i riconoscimenti avuti nel percorso lavorativo – che Al Bano è riuscito a fare nella sua vita è proprio la famiglia. Tutti i suoi figli si vogliono bene, anche se Bido e Jasmine sono nati da Loredana Lecciso e, tutti gli altri, da Romina Power. Jasmine ha rivelato di non vedere molto spesso le sorelle, Cristel e Romina Junior, ma di sentirle spessissimo: “Facciamo videochiamate di ore per spettegolare, bonariamente, su quella cosa o quell’altra”. Con Yari, poi, ha un rapporto speciale: “Parliamo di musica, siamo sempre insieme in sala di incisione a registrare. Lui è un vero grande artista, super creativo”. Per il momento Jasmine, che ama vivere a Cellino, sogna un futuro in una grande città, come Milano. Proprio come fece il padre prima di lei, tanti anni fa. “La metropoli ha il suo fascino – ha detto – tanto so che le mie radici sono qui”. Insomma, papà Al Bano dovrà farsene una ragione, anche lei, presto o tardi, andrà via per un po’ da casa. Il cantante è abituato alla sua famiglia sparsa per il mondo: Yari ora è a Roma, dove sta preparando un documentario sulla fede; Romina Jr tornerà a vivere in Italia a maggio; Cristel con la sua famiglia vive a Zagabria; Bido, il più piccolo, sta studiando all’estero. Ma tutti, poi, tornano sempre a casa, da papà Al Bano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *