Amanda Knox in Italia dopo l’assoluzione “Torno da donna libera per il Festival della Giustizia”

Amanda Know dal 2015 per la prima volta torna in Italia, da quando è stata scarcerata dopo quasi 4 anni in cella in seguito alla sentenza della Corte di Appello di Perugia, che la dichiarava innocente riguardo il delitto di Meredith Kercher. La ragazza avrebbe condiviso sui social il suo ritorno in Italia per il festival della Giustizia penale che si terrà proprio a Modena tra il 13 e il 15 giugno. Amanda aveva lasciato l’Italia il 4 ottobre del 2011 con il volto parecchio disteso, dopo avere trascorso 4 anni di carcere a Perugia e dopo essere stata assolta dall’accusa di avere partecipato all’omicidio della studentessa in inglese. “Sto tornando in Italia come una donna libera”, sono state queste le parole scritte sul suo profilo Twitter nelle scorse ore. La ragazza Sembra che sia arrivata a Milano nella giornata di ieri, insieme alla madre Edda Mellas ed al fidanzato Christopher, per poi recarsi a Modena per poter essere la protagonista, dell’incontro sul tema del processo mediatico nell’ambito del Festival della giustizia penale.

Festival della Giustizia penale a Modena, partecipa Amanda Knox

La Knox ha accettato l’invito a partecipare al Festival in programma a Modena dal 13 al 15 giugno. Amanda parteciperà nella giornata di sabato 15 giugno all’incontro sul tema “Il processo penale mediatico”. Si tratta di un festival organizzato dalla camera penale di Modena. Amanda sembra che dopo aver annunciato il suo arrivo in Italia per partecipare a questo evento, abbia anche precisato su un altro tweet che non rilascerà alcuna intervista perché spera che quello che dirà a Modena parlerà da solo. Così Amanda sarà la relatrice in un convegno sul processo penale mediatico, al quale parteciperanno anche Vinicio Nardo, presidente dell’Ordine degli avvocati di Milano, e Andrea Mascherin, presidente del Consiglio nazionale forense. “Mi sento provata, quindi ho fatto il mio poster motivazionale. ‘Tieni duro!’“, ha poi aggiunto Amanda, mentre alcuni utenti le chiedono se una volta arrivata in Italia incontrerà Sollecito e se non ha paura, dopo quanto accadutole.

Ricordiamo che la giovane americana era stata accusata insieme a Raffaele Sollecito, di aver ucciso Meredith Kercher. I due però pare che si siano sempre dichiarati estranei al delitto ed avevano passato in cella poco meno di 4 anni, poi la sentenza di secondo grado di Perugia venne annullata dalla Cassazione con un nuovo processo a Firenze, terminato con la condanna di entrambi. Knox e Sollecito, sono stati poi sottoposti definitivamente dalla Cassazione per non avere commesso il fatto, una sentenza che è stata comunicata ad Amanda a Seattle dai suoi difensori, ovvero gli avvocati Luciano ghirga e Carlo Dalla vedova.

 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.