Anticipazioni Uomini e Donne oggi 1 Aprile 2019, Gemma “Mi hai ingannata”, poi scoppia a piangere

Oggi lunedì 1 aprile 2019 andrà in onda il primo appuntamento settimanale del trono over di Uomini e Donne sempre sulla stessa rete ovvero Canale 5 e alle ore 14:45, subito dopo la soap opera Una Vita. Come abbiamo già detto, quindi nella giornata di oggi fino al prossimo mercoledì, i telespettatori assisteranno all’appuntamento settimanale che interessa il Parterre senior.

Ma cosa accadrà in studio? Secondo quelle che sono le anticipazioni diffuse in rete si inizierà come sempre da Gemma Galgani, ma in studio troveremo anche due ex protagonisti del trono over ovvero Soffio Aruta e Ursula Bernardo. Questi due nel corso della puntata daranno una notizia che lascerà tutti senza parole, soprattutto la conduttrice degli opinionisti in studio.I due diranno di aspettare un bambino e mostreranno anche la prima ecografia. Ad ogni modo per conoscere tutti i dettagli e anticipazioni riguardanti la puntata di oggi, non dovrete far altro che continuare la lettura dell’articolo.

Uomini e Donne trono over, Gemma Galgani ingannata scoppia a piangere

Come ormai accade da tanto tempo, la puntata del trono over inizia con Gemma Galgani. Maria De Filippi manderà in onda un filmato dove nello scorso appuntamento, la dama piemontese aveva mostrato il suo interesse nei confronti di Stefano. Pare che entrambi si siano scambiati il numero di telefono, grazie però ad una richiesta che sarebbe partita proprio da Gemma. Secondo il racconto della dama, i due si sono sentiti per tutta la settimana e pare che lei abbia organizzato addirittura una cena e si sarebbe presentata vestita in modo sexy e anche molto giovanile. Secondo le anticipazioni, per la serata Gemma ha indossato un completo tutto rosa. Stefano ha accettato l’invito quindi è andato a cena con Gemma Galgani nonostante comunque una differenza di età piuttosto sostanziale, visto che lui ha soltanto 54 anni, mentre le ricordiamo ne ha 69.

Giorgio Manetti: “Cara Maria, la mia donna è solo Caterina”

Se tutto sembrava filare liscio poi invece in studio Gemma scoprirà che il cavaliere è uscito con lei soltanto per farle un piacere, perché come dirò lo stesso nel corso della puntata, con la dama in questione non vorrebbe comunque mai avere una storia. Queste dichiarazioni sono bastate a Stefano per ricevere accuse da parte degli opinionisti Gianni Sperti e Tina Cipollari così come di tutti gli altri presenti nel pubblico e anche nel parterre. Stefano è stato accusato nello specifico di avere preso in giro Gemma inutilmente ed effettivamente la dama si è sentita ingannata perché pensava che accettando la cena, effettivamente lui potesse avere un interesse per lei.

Una vecchia fiamma che non si è mai spenta, non certo una minestra riscaldata. Semplicemente Caterina, dolce e succosa ciliegina su cui Giorgio Manetti, gabbiano dall’occhio di falco, si è lanciato per farla sua. Presa: lex protagonista fiorentino del trono over di Uomini e Donne vola alto ma non più da solo, volteggia idealmente sopra lo studio di Maria De Filippi con Caterina, imprenditrice 53enne con la quale ebbe una relazione tra il 2007 e il 2009. Giorgio ha ritrovato l’amore, il vero amore.

Ne parla con un tono che tradisce un abbozzo di emozione che poi diventa protezione. La sua Dama – altro che Gemma – non è abituata al gossip, ragion per cui lui la nasconde sotto la sua ala. Protettrice, ovviamente. Forse chi è rimasto a cercare l’amore” nei salotti tv si è invaghito delle telecamere. Ma in fondo anche lui, dal momento che oggi coltiva il desiderio di fare il conduttore. Tanti progetti, tanti sogni, tanto amore.

Caterina, l’amore che ritorna. Come vi siete rinnamorati?
Nel corso della mia ultima stagione a Uomini e Donne, quando ho iniziato a sentirmi a disagio per attacchi gratuiti da parte del pubblico e talvolta degli opinionisti, ho rivisto Caterina in tre o quattro occasioni. Eravamo in compagnia, a cena da amici. Con mio grande stupore ho ritrovato la persona bella e pulita di una volta. È una donna coerente che mi dà garanzie. Abbiamo gusti affini, quindi la scelta di riprovarci. Così è risbocciata la passione.

Finora siete riusciti a sfuggire agli indomiti paparazzi. Non è da tutti…
Due innamorati hanno il dovere di rispettare e custodire i loro momenti privati, a maggior ragione se lei non è abituata allesposizione mediatica. Non ci prestiamo volentieri a metterci in posa a mo’ di coppia glamour. Siamo per la normalità, per le passeggiate, per le solite frequentazioni. Conviviamo. Comunque lei è bellissima: bionda, occhi azzurri, indipendente. Una nordica originaria di Bolzano. Vado d’accordo anche con suo figlio.

Uno scenario apparentemente perfetto. Visto che da un po’ di tempo organizzi eventi, tra cui matrimoni, stai forse pensando alle tue nozze? Il matrimonio non mi ha mai interessato, sono sincero, però mai dire mai. Per il momento preferisco accompagnare gli altri all’altare. È un pensiero che prescinde dal tipo di donna che ho al mio fianco. Siamo felici così, abbiamo trovato un equilibrio.
È vero che ti occuperai del matrimonio di Tina Cipollari?
No, si tratta di un pettegolezzo infondato. Mai più sentito né visto Tina dopo la mia dipartita da Uomini e Donne. Se lo vorrà sa dove trovarmi, non devo essere io a cercarla.
Sei a spasso per il centro storico di Firenze. Incontri Gemma: cosa le dici?
Per prima cosa la invito a prendere un caffè, poi mi siedo volentieri per scambiarci due chiacchiere. Dovete sapere che Gemma, fuori da quello studio che ormai è il suo habitat, è urialtra persona. È una donna piacevole, interessante, amabile. Dentro lì, in tv, non so se cerca davvero l’amore.
«La gente mi stima. Mi vedrei bene come conduttore, magari in una riedizione di Stranamore»
Recita? Forse si è innamorata del suo personaggio …
Sta al pubblico giudicare i suoi comportamenti. Posso solo dire che finché io ho fatto parte della trasmissione non c’è mai stato un copione cui attenersi, non ho mai subito pressioni o condizionamenti da parte della redazione. Gemma non è più una ragazzina, deve imparare ad accontentarsi.
Hai più risentito Maria De Filippi?
No.
Deluso?
Perché dovrei? Maria non mi deve niente, io le devo la popolarità. Ma ho sempre cercato di rendermi protagonista del suo salotto, evitando di scaldare la sedia… per intenderci. Ce stato un rapporto alla pari. Confesso che mi sarebbe piaciuto continuare a collaborare con lei in qualche altra trasmissione, non a Uomini e Donne.
In che veste ti vedi sul piccolo schermo?
Vorrei mettermi alla prova come conduttore, magari in una riedizione di Stranamore. Il mio rapporto con le persone è molto spontaneo, genuino, ragion per cui sono convinto che approccerei i protagonisti nel modo giusto. Posso funzionare. Ma se nessuno mi fa delle proposte posso limitarmi a fantasticare. I tuoi modelli di riferimento?
In tv Carlo Conti e Federica Panicucci, oltre alla De Filippi che è Tunica a dare spazio a nuovi volti. Per quanto riguarda gli ideali, sicuramente Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.
Sei recentemente volato in Russia.
Sì. Sono stato invitato con Monica Balli, mia socia nellorganizzazione di eventi, a una fiera di Mosca dove abbiamo spiegato alle imprese locali il nostro metodo, sperando di coinvolgerle presto in Toscana. Ne sono orgoglioso, una gran bella esperienza.
Il tuo più grande rimpianto?
Con il senno di poi, non essere rimasto negli Stati Uniti, in California. Lì avrei potuto tranquillamente lavorare i tv, sia nelle fiction sia nelle soap opera. Avevo buoni contatti, li ho tuttora, e oltretutto parlo e scrivo in inglese senza problemi. Peccato.
E il tuo vanto?
Essere rimasto me stesso. Sempre. Anche a Uomini e Donne, anche di fronte a situazioni economicamente vantaggiose che però mi avrebbero snaturato. Lo si può evincere nel mio libro “Il gabbiano e le principesse”.
Dove porteresti Caterina per un week end di passione?
Stiamo valutando di andare via per una decina di giorni, al caldo. Le Maldive sono un’opzione concreta. Per Testate mi piacerebbe portarla in California, dove ho ancora alcuni amici.
Che rapporto hai con la fede?
Ne ho molta, ma in Cristo, nell’uomo. La Chiesa è troppo politicizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *