Anticipazioni Uomini e Donne oggi Mercoledi 27 marzo 2019: due coppie dicono addio

Nella giornata di oggi andrà in onda la terza e ultima parte del trono over almeno per questa settimana, sempre su Canale 5 alle ore 14:45 subito dopo la soap Una vita. Le anticipazioni diffuse in rete dal Vicolo delle News, conferma quindi che anche oggi assisteremo ad un appuntamento di del trono over di Uomini e Donne. Ma cosa accadrà in studio? Per conoscere tutti i dettagli non dovete fare altro che continuare la lettura dell’articolo.

Uomini e Donne, Pamela e Stefano abbandonano lo studio

In realtà lo avevamo già anticipato nei giorni scorsi e adesso sembra essere arrivato il momento di vedere questa scena in TV. Le anticipazioni del trono over di Uomini e donne dicono che si parlerà oggi tanto di Pamela e Stefano ovvero i due che si erano Resi protagonisti nelle scorse puntate di discussioni e battibecchi piuttosto accesi tanto che il cavaliere aveva deciso di andare via da solo. Qualcosa poi tra loro è accaduto al di fuori delle telecamere e pare che abbiano deciso così di continuare la loro storia, ma fuori dagli studi di Uomini e Donne.

Nella registrazione della scorsa settimana effettivamente i due non erano presenti e l’ultima volta che sono stati menzionati è stato quando il cavaliere si è allontanato da solo dallo studio dopo aver litigato con Pamela. Quest’ultima pare che finalmente abbia deciso di seguire il suo cuore e così dopo una serie di fallimenti dal punto di vista sentimentale, ha deciso di provare con Stefano e pare che la loro storia sia procedendo alla grande e che siano piuttosto felici.

Uomini e Donne, trono over: Denise e Sebastiano, la nuova coppia

Secondo ancora le anticipazioni di Uomini e Donne e sembrerebbe che anche un’altra coppia deciderà di andare via e sarà quella formata da Denise e Sebastiano. L’ultima volta che sono stati menzionati da Maria De Filippi in studio pare che tra i due le cose non andassero molto bene infatti la Dama non si fidava e non voleva più vederlo perché pare che il cavaliere non volesse avere una storia seria. Poi per alcune settimane non c’è stato spazio per loro all’interno dello studio e quindi avrebbero continuato la loro frequentazione fuori dalle telecamere, tanto che su Instagram la stessa Denise ha confermato di essere già uscita da Uomini e donne insieme a Sebastiano. La donna ha scritto sui social sembrerebbe proprio che la loro storia d’amore stia proseguendo nel migliore dei modi lontano dalle telecamere. Vedremo se ci sarà poi la possibilità o il modo di poterla vedere ufficializzata dallo studio di Uomini e Donne.

Intanto l’Ex tronista Giorgia Lucini si confessa a cuore aperto

In sala parto, durante il cesareo, l’ostetrica mi ha chiesto se volessi una canzone in sottofondo per distrarmi. Ho scelto Piccola stella senza cielo di Ligabue e sotto le note di questo brano, mentre cantavo, è nata la mia stella». Fiocco azzurro per l’ex tronista Giorgia Lucini e il cestista Federico Loschi che, poco più di una settimana fa, hanno dato alla luce il loro primogenito Riccardo, un angioletto di 3,6 chili e di cinquantaquattro centimetri. Tra le lacrime di commozione e i sorrisi, la coppia ha annunciato la dolce notizia attraverso i canali social, dove sono arrivati gli auguri da migliaia di utenti. «Non ho mai provato nulla di così emozionante», racconta ancora incredula Giorgia, che raggiungiamo telefonicamente approfittando del riposino di Riccardo. Storditi, ma galvanizzati da un’energia tutta nuova, l’ex tronista e il suo compagno stanno prendendo per la prima volta le misure con l’essere genitori. Per la prima volta mamma e papà. E il loro amore, in questi giorni, splende di una luce diversa: quella di chi ha la fortuna di moltiplicarlo per tre. Dai primi istanti dopo il parto alla possibile proposta di matrimonio, la  dolcissima Giorgià si racconta, in esclusiva.

Il tredici marzo duemiladiciannove è nato Riccardo. Cosa si prova a diventare mamma a ventisei anni? «Appena ho tenuto in braccio mio figlio mi è esploso il cuore. Ho vissuto questi mesi cercando di godermi la gravidanza dall’inizio alla fine, perché tutti mi avevano detto che nel caso di una seconda non sarebbe stato lo stesso. Appena ho visto Riccardo ho capito che sarebbe stato lui il centro del mio mondo. La mia rivoluzione copernicana».

Quando era più piccola come sognava questo momento? «Chi mi ha conosciuto a Uomini e Donne sa che a diciotto anni vivevo ancora nel mondo delle favole. Nella mia testa c’era un matrimonio da giovane, un figlio molto presto: quel genere di cose che nel duemiladiciannove non si desiderano più. Ma sa, io probabilmente ho sempre fatto parte di un mondo parallelo. La redazione, ai tempi del programma, mi soprannominava Kiss me Licia (ride, ndr)».

Il suo ex fidanzato Manfredi Ferlicchia le ha fatto gli auguri? «Sì, sia lui che la sua famiglia hanno mandato un messaggio a me e al mio compagno. Lo abbiamo molto apprezzato. Si sono dimostrati davvero affettuosi».Come si sente a tenere in braccio suo figlio? «E inspiegabile, non credo ci sia qualcosa di più emozionante del sentirsi mamma. Quando l’ho visto la prima volta sono rimasta a bocca aperta. Poi ho iniziato a piangere dalla felicità. In sala parto, durante il cesareo a cui mi sono sottoposta perché il bimbo era podalico, l’ostetrica mi ha chiesto se volessi una canzone in sottofondo per distrarmi. Ho scelto Piccola stella senza cielo di Ligabue (anche il cantante è nato il 13 marzo, ndr) e sotto le note di questo brano, mentre cantavo, è nata la mia stella. Ringrazio tutto lo staff del Policlinico Gemelli di Roma e la Dott. ssa Martino».

Ora siete tornati a casa… «Sì e ci stiamo prendendo il nostro tempo per conoscerci. È tutto nuovo per entrambi. Durante ’a gravidanza, sui social, tranquillizzavo le tante mamme e future madri che stavano iniziando a seguirmi, ma adesso che ci sono nel mezzo non posso dire che non sia un impegno importante sia fisico che mentale. Bisogna coordinarsi con il sonno, dare gli orari: ora siamo passati da una poppata ogni ora e mezza a una ogni tre. Ci vuole pazienza, ma è tutto talmente bello da non poter essere descritto». Da come dorme e cerca il latte, ha già capito il temperamento di Riccardo?

«Quando ho scoperto di essere incinta ho iniziato a leggere libri e manuali: in questi mesi praticamente sono diventata una neonatologa. Non vorrei parlare troppo presto, ma sembra un angioletto. È molto tranquillo, soffre di qualche colichetta come tutti i bimbi, ma la notte per ora ci lascia dormire».

Lei che bambina era? «Mia madre mi ha raccontato che ero veramente buona. Ero talmente impegnata a dormire che, alle volte, mi dimenticavo persino di cercare il latte. Anche Federico, il mio compagno, sembra sia stato un bambino molto, calmo. Se la genetica non mente, con nostro figlio dovremmo stare tranquilli (sorride, ndr)».

A proposito di Federico, cosa mi dice del suo compagno in questi primi giorni in tre? «E un papà perfetto, ma io questo già lo sapevo. Non potrei desiderare di meglio accanto. Si allena due volte al giorno e, per i ritmi stressanti che ha, la sera ha bisogno di recuperare. Ecco, nonostante ciò, non c’è una volta in cui io mi alzi di notte per allattare, che lui non mi segua per aiutarmi. Appena ha tenuto in braccio nostro figlio aveva gli occhi pieni di lacrime. E poi, cosa molto importante, siamo già d’accordo su come comportarci con Riccardo. Siamo entrambi cristiani e vorremmo
battezzarlo. Più avanti ci piacerebbe dargli un fratellino o una sorellina».

Finora qual è stato il suo momento più bello? «Oltre la prima volta che l’ho visto, sicuramente quando ho iniziato a parlargli e lui mi ha stretto il dito e ha aperto gli occhi. Ho pianto a dirotto. Già sono una persona sensibile, poi con gli ormoni è finita (ride, ndr). Credo abbia riconosciuto il suono della mia voce».
Che tipo di mamma sarà per suo figlio? i«Molto gelosa. Chi mi conosce, lo sa. In questi giorni sembro una leonessa che protegge il suo cucciolo. Lo vogliono tenere tutti in braccio, ma io lo vorrei solo per me. Mi immagino come una mamma molto protettiva (sorride, ndr)».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *