Atalanta – Fiorentina Streaming Gratis Diretta Live Tv No Rojadirecta

Atalanta – Fiorentina Streaming, dove vedere la partita in tv

La partita Atalanta – Fiorentina verrà trasmessa Domenica 3 Marzo in diretta e in esclusiva da Sky e nello specifico su Sky sport Serie A canale 102 Sky Sport 251. Tutti gli abbonati Sky potranno seguire la partita in streaming anche da dispositivi mobili come smartphone, pc, tablet e attraverso le piattaforme online Sky Go e Now TV. Molti sono i portali che danno la possibilità di assistere ad eventi sportivi in diretta streaming e sono davvero tanti. Esistono anche tanti siti che propongono eventi dal vivo, ma che non sono legali e danno anche nella stragrande maggioranza dei casi problemi e scarsa qualità video e audio. In genere questi siti vengono anche essere oscurati dalla Polizia informatica, proprio per la violazione del diritto di riproduzione. Esistono quindi dei portali legali che danno la possibilità di poter vedere le partite di calcio in streaming live, offrendo anche una qualità HD. Tra queste non possiamo non citare Sky Go e Premium Play che sono a pagamento, mentre altri sono gratuiti.

Rojadirecta Atalanta – Fiorentina

ROJADIRECTA Atalanta – Fiorentina– Come sito di streaming gratuito uno dei più famosi è Rojadirecta. Il sito spagnolo dovrebbe presentare il link della gara poco prima dell’inizio del match. Vi ricordiamo, come sempre, di non usare questa pratica, visto che potreste incorrere in multe e sanzioni elevate.

Atalanta-Fiorentina di oggi si giocherà in uno stadio blindato (250 steward e 300 uomini delle forze dell’ordine) e in un clima avvelenato dagli scontri avvenuti sul viadotto del Varlungo (nei pressi del casello di Firenze Sud) mercoledì notte, dopo la semifinale d’andata di Coppa Italia. Protagonisti gli ultras dell’Atalanta e la polizia che hanno fornito versioni contrastanti sull’accaduto. Un bel caos che ha reso ancora più a rischio il match dell’Atleti Azzurri d’Italia: i supporters viola saranno “sorvegliati” fin dal loro arrivo e sono state prese tutte le precauzioni necessarie per prevenire ogni tipo di incidente.

LA POLIZIA SPIEGA. La Digos fiorentina sostiene che i due pullman dei tifosi dell’Atalanta (tutti identificati i loro occupanti) facevano parte di una colonna di 23 autobus scortati dalle volanti. Avevano come obiettivo un gruppo di sostenitori viola che stavano mangiando a un Me Donald’s sul lato opposto del raccordo e, per cercare il contatto con i rivali, avevano intimato agli autisti di fermarsi per attraversare la carreggiata. Abordo dei due mezzi, secondo l’informativa consegnata in procura, rierano aste rigide e alcuni martelletti frangivetro. intervento della polizia, giustificato dal desiderio di difendere un collega che era salito su un pullman ed era stato circondato, ha portato allo scontro. Le forze dell’ordine sostengono di essere in possesso di tm video a conferma della loro ricostruzione. Ieri felice Romano, segretario generale del Siulp, ha denunciato «la violenza nota da tempo delle frange estremiste degli ultra atalantini), mentre il portavoce dell’associazione nazionale funzionari di polizia, Girolamo L’acquaniti, è intervenuto in tackle sulla politica con un comunicato nel quale è denunciata «l’inaccettabile ipocrisia di persone con incarichi istituzionali» e viene assicurato che «la Polizia di Stato non teme alcuna attività di accertamento». L’Atalanta ha chiesto che sia fetta luce sull’accaduto e ha scritto al ministro dell’intemo Matteo Salvini che ha annunciato verifiche, ma anche parlamentari bipartisan si aspettano indagini.

GU ULTRAS REPLICANO. Le accuse delle forze sono state seccamente smentite dagli atalantini, trenta dei quali sono stati refertati giovedì a Bergamo per le lesioni Gli ultras nerazzurri sono impazienti di vedere i video che li “inchioderebbero”, negano la presenza al Me Donald’s di tifosi viola… da aggredire e dal canto loro hanno già messo ordine più filmati di quella che considerano «un’aggressione ingiustificata» o «una spedizione punitiva». La loro ricostruzione sarebbe suffragata dalla testimonianza, resa in questura a Bergamo, degli autisti dei pullman coinvolti: avrebbero dichiarato che a fermare i loro mezzi è stata la polizia e che gli agenti, una volta saliti a bordo, avrebbero colpito indistintamente i tifosi. Molti dei supporters bergamaschi si sono rivolti all’avvocato federico Riva, testimone dei fatti perché a bordo di uno dei pullman della carovana. E’ pronto un esposto denuncia degli ultras dell’Atalanta che sarà consegnato la prossima settimana. Dopo la partita di oggi e la messa di domani mattina a San Pellegrino per ricordare Davide Astori.

Senza respiro, Stefano Pioli sa benissimo che è adesso che la sua Fiorentina si gioca una parte fondamentale della sua stagione. Sa benissimo anche di avere un gruppo coeso, pieno di voglia di lottare, che riesce addirittura a… “resuscitare” come con In- ter e Atalanta in Coppa, ma sa anche che la stanchezza sta attanagliando i suoi ragazzi. Ora l’Atalanta, poi la Lazio, gare da affrontare in apnea, punti fondamentali per sperare davvero di poter recuperare le posizioni indispensabili per agguantare l’Europa.

UNA GARA ENTUSIASMANTE. E Pioli si prepara all’ennesima battaglia. Con la soddisfazione di chi ha cresciuto una squadra che davvero pochissime volte si è arresa, pur con i suoi difetti di inesperienza. Ecco le parole che ieri ha rilasciato all’emittente Viola- channel della sua proprietà. «Si affrontano due squadre che si conoscono bene, che stanno cercando di privilegiare la fase offensiva. Ci dobbiamo aspettare una partita con tante emozioni, entusiasmante tra due squadre che cercheranno di vincere, abbiamo la stessa filosofia dell’Atalanta. E’ una partita importante per il campionato perché siamo vicini a loro, un risultato positivo significherebbe tanto. Veniamo da due partite dispendiose sul lato fisico e mentale, ma la squadra sta bene. Essere così giovani d aiuta a recuperare meglio».

La grande speranza è proprio quella dell’impresa, ima vittoria per raggiungere i bergamaschi, per scalare una posizione. Ne ha bisogno il gruppo, anche in vista del ritorno di Coppa, che si giocherà in aprile proprio a Bergamo quando i viola avranno davvero la necessità di un successo per conquistarsi la finale. Pioli continua: «E’ inevitabile per tutti pagare la terza partita, qualche cambio ci sarà, l’importante è essere pronti sul piano mentale. Interpretare bene le transizioni sarà molto importante. Mercoledì sera abbiamo avuto uno spettacolo da parte dei nostri tifosi, è un pubblico caloroso ed è bello vedere che gli sforzi della squadra sono ripagati dai tifosi. Non abbiamo fatto ancora niente, le prossime 4-5 partite saranno molto importanti per il nostro futuro. E’ il momento di spingere e di recuperar e qualche punto, i nostri avversari sono molti forti, ma abbiamo dimostrato di avere delle qualità». E’ la filosofia che sta iniettando alla propria squadra, quella di poter giocare alla pari contro chiunque. E la giovane Fiorentina ci sta provando davvero, anche quando i match paiono montagne da scalare. Come questo pomeriggio, sapendo di avere addosso la stanchezza di gare intense come queste ultime appena disputate, ma anche l’urgenza di saper reagire fino ad andare oltre. Vincere a Bergamo, fere un’impresa, questo è l’obiettivo di tutti, Pioli in testa.

NEL RICORDO DI ASTORI. Sarà anche una giornata per ricordare Astori un anno dopo, come ha fatto Pezzella che sta tornando al centro della difesa viola: «Ci manca tanto, ma allo stesso tempo è presente. E’ impunto di riferimento per noi, ci ha lasciato un esempio di serenità, lealtà e rispetto, spero che questo esempio venga portato avanti. Il ricordo di Davide è dovuto, anche su questo punto di vista per noi è una settimana impegnativa. Lunedì andremo a San Pellegrino Terme a trovarlo: è una settimana che ci vede tutti coinvolti».

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.