Bambina di 5 anni cade nel pozzo come Alfredino, estratta dopo 18 ore senza vita

Una vera tragedia quella venuta in India, dove una bambina di soli 5 anni è caduta in un pozzo ed è stata recuperata soltanto dopo 18 ore ma purtroppo era già morta. Questa vicenda, che è avvenuta nelle scorse ore riporta alla mente quella accaduta a Vermicino, quando c’è stata l’ennesima corsa contro il tempo per salvare Alfredino Rampi e poi purtroppo è stato recuperato senza vita dal Pozzo dove era finito accidentalmente. Adesso la stessa sorte è toccata alla piccola di soli 5 anni, che dopo 18 ore è stata estratta senza vita.

Questo pozzo dove la piccola ha trovato la morte, si trova all’interno di un campo accanto alla sua abitazione in un villaggio rurale dello Stato dell’Haryana, in India. Non appena ci si è resi conto che la piccola era caduta accidentalmente all’interno di questo pozzo, sono scattate immediatamente le ricerche e i tentativi per salvarla, i quali si sono protratti per circa 18 ore con i soccorritori che hanno davvero impiegato tutti i mezzi possibili per poterla portare su in tempo.

Sono stati davvero degli Angeli Custodi i vigili che hanno addirittura pompato ossigeno nel pozzo, hanno addirittura calato una telecamera per cercare di studiare quali fossero le condizioni della bambina e hanno anche fatto ascoltare alla piccola un messaggio dei genitori per tranquillizzarla, ma soprattutto nella speranza che fosse ancora viva. Purtroppo però quando è stata estratta, la bambina era già morta e nonostante i soccorsi sono stati immediati e la piccola si è stata trasportata in ospedale ed ogni tentativo è stato inutile.

Bambini caduti e morti nei pozzi scoperti, è emergenza in India

Questa tragedia è accaduta ad una settimana di distanza da un altro terribile incidente, avvenuto a Tiruchirappalli in Tamilnadu dove un bambino di 2 anni è stato recuperato anche lui senza vita da un pozzo dopo circa 80 ore di tentativi. Il piccolo si chiamava Sujiut Wilson, aveva solo due anni e purtroppo ha trovato la morte anche lui in un maledetto pozzo. Nel 2006, invece, gli sforzi per poter salvare Prince, un bambino di 5 anni sono stati ricompensati, visto che il piccolo è sopravvissuto dopo essere rimasto per ben due giorni all’interno del pozzo.

Questo tipo di incidenti sono molto frequenti, proprio perché sono tanti i pozzi lasciati aperti nei dintorni dei villaggi oppure accanto alle case, trasformandosi in delle trappole molto pericolose ed in molti casi mortali per i bambini che giocano all’aperto. Al momento nessuno stato indiano sembra che abbia adottato delle misure per colpire in modo pesante, proprio questa mancanza di protezione, visto i numerosi casi che in questi anni si sono registrati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *