Caterina Balivo, in relax con i parenti a Fregene

Finalmente può godersi la sua bella famiglia, Caterina Balivo. Reduce dal successo di Vieni da me, il programma del pomeriggio di Raiuno, l’esuberante conduttrice di Secondigliano si concede una vacanza al mare assieme al marito, il finanziere Guido Maria Brera, e ai loro bimbi, Guido Alberto e Cora.

È stato un anno faticoso per Caterina. Il lavoro in Tv l’ha impegnata molto e il suo più grande rammarico è stato proprio quello di non essere sempre riuscita a seguire i suoi figli a casa e a portarli a giocare al parco, come avrebbe voluto. «Sono una mamma pessima», ha raccontato lei. «Mi sento sempre in difetto perché lavoro e resto sempre indietro rispetto alle altre madri. Devo chiedere consigli a tutte e devo informarmi sui compiti. Però se non lavorassi la cosa mi mancherebbe, sarei triste e sarebbe ancora peggio». Ora il suo tempo è tutto per loro.
Nuovo incontra la Balivo alla presentazione milanese dei palinsesti Rai.

Caterina, in vacanza puoi finalmente rilassarti…
«Sì, posso stare più tempo coi miei bambini ed è la cosa che desidero di più. Anche se l’affetto del pubblico non mi abbandona mai. Pochi giorni fa ero in giro con Guido Alberto e Cora e c’erano molti ragazzini: quando mi hanno visto hanno cominciato a ballare Baby shark, la canzone che canto spesso nel mio programma. Mi ha fatto piacere».
Sei amata dal pubblico…

«Sì, e questo mi rende felice. Come quando mi dicono: “Caterina, torno a casa e ti voglio guardare perché mi voglio emozionare con te e anche divertire”. Vuol dire che la gente è lì e ti segue. Significa che si emozionano con noi perché in studio c’è una fantastica energia. Non è sempre così, ci sono programmi in cui si diverte solo il conduttore, ma a casa non arriva niente. E invece io sono fatta così».
La spontaneità è la tua forza in televisione?
«lo sono me stessa. L’energia e l’empatia che si creano in studio sono straordinarie. La cosa mi gratifica molto e mi rende orgogliosa, perché il pubblico e i miei ospiti mi danno fiducia e si confidano con me. Spesso, alla fine del programma, loro mi dicono: “L’ho fatto perché me la sentivo, perché era proprio il momento giusto”».
Chi te l’ha detto tra i tanti ospiti che hai accolto?
«In molti: da Stefania San- drelli con Gino Paoli a Paola Barale, che ha parlato del suo rapporto con Raz Degan senza chiederle nulla e a Piero Angela che ha raccontato i suoi 90 anni. Che emozione!».
Sei pronta per la prossima edizione di Vieni da me!
«Sì, ci sono tante idee nuove e vorrei che il programma fosse ancora più brioso. Cercheremo di migliorare le cose fatte lo scorso anno, ma sono molto contenta di come sia
andata questa stagione: per me è una sfida vinta».
Non ti aspettavi tutto questo successo?
«Diciamo che è stato un anno sulle montagne russe. Quella di Vieni da me è una fascia oraria che io conosco bene visto che, anni fa, l’abbiamo riportata anche su Rai- due con Detto fatto. Tutto il gruppo di lavoro può ritenersi soddisfatto: siamo stanchi, ma molto orgogliosi del lavoro fatto. Abbiamo riportato “il salotto” nel pomeriggio di Raiuno in modo frizzante e allegro. Ci si emoziona e si riflette anche. E io sono felice di aver dato il mio contributo in questa sfida difficilissima».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *