Press "Enter" to skip to content

Catturato squalo della Groenlandia, gli tagliano la pinna e lo ributtano a mare

Catturato squalo della Groenlandia, gli tagliano la pinna e lo ributtano a mare

Due pescatori hanno messo in atto un testo davvero orribile catturando e torturando uno squalo della Groenlandia. Dopo i vari gesti messi in atto ecco che i pescatori gli tagliano la pinna caudale e lo buttano in mare.

Squalo della Groenlandia catturato

Secondo quanto reso noto della stampa internazionale uno squalo della Groenlandia è stato catturato da due pescatori che l’hanno torturato nel peggiore dei modi. Lo squalo questione è stato catturato attraverso l’utilizzo di una rete è subito dopo portato porto delle nave. Qui è cominciato il calvario per l’animale. I due uomini e hanno tagliato la pinna caudale con un coltello per poi gettarlo in mare. Ma il tutto non finisce qui dato che i due uomini irlandesi, dopo il gesto  commesso hanno deciso di documentare il tutto per poi pubblicarlo nei loro canali social.

“Buona fortuna con il nuoto”

Come abbiamo spiegato all’inizio di questo nostro articolo i due pescatori irlandesi dopo aver catturato lo squalo della Groenlandia hanno documentato le torture che hanno fatto per poi pubblicare il tutto sui social. In particolar modo i due uomini hanno tagliato allo squalo mai capitato la pinna caudale condannandolo così ma morte certa. Il posto su Facebook è stato accompagnato da un ordine la frase con scritto: “Buona fortuna col nuoto, bastardo!“. Ma il tutto finisce perché i due uomini in questione hanno poi realizzato video dove raccontavano soddisfatti le accaduto. Il filmato però è stato prontamente rimosso dagli operatori di Facebook, ma quanto detto non è bastato a fermare la folla degli altri che sono riusciti a rivenderlo e divulgarlo così ai giornali.

Squalo destinato all’estinzione

A rendere più triste l’accaduto via il fatto che hai lo squalo torturato, lo squalo della Groenlandia è una delle razze protette perché minacciata dal rischio estinzione. Non a caso questo si trova certificato con codice NT nella lista Rossa dell’Unione internazionale per la conservazione della natura. Senza considerare il fatto che lo squalo della Groenlandia è considerato assolutamente innocuo all’uomo in quanto si nutre solo di pesci.
Ad ogni modo i due pescatori irlandesi sono stati licenziati dal proprietario del peschereccio Bildseyar SH 65, luogo delle torture. Secondo quanto riportato da Fanpage, inoltr,e sembrerebbe che i due uomini questione rischiano una denuncia penale da parte delle autorità che in casi come questi preme delle condanne davvero molto severe. In questo frangente si indaga sull’accaduto, al fine di capire cosa abbia spinto i pescatori ad agire in un modo simile a quello.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *