Dieta Detox: pratiche per impostare il programma disintossicante

Se vuoi ripulire le arterie, prevenendo l’aterosclerosi, non devi limitarti a evitare i cibi ad alto contenuto di colesterolo, ma occorre anche impostare un programma alimentare detox che comprenda pure gli alimenti che possono favorire l’aumento dell’HDL (il colesterolo “buono”) nel caso in cui fosse troppo basso. Ecco qui di seguito i cibi giusti e le indicazioni pratiche per impostare il programma disintossicante.

Il pesce (eccetto molluschi e crostacei, che vanno consumati occasionalmente) soprattutto se di mare e grasso (come salmone, sarde, alici, palamita ecc.) può essere consumato 3-4 volte a settimana riducendo la quantità di carne (2-3 porzioni al massimo, preferibilmente bianca ed eliminando le parti grasse). Il pesce contiene Omega3 che, oltre a essere antinfiammatori, contribuiscono ad abbassare il colesterolo “cattivo”. Durante il programma detox, preferire il pesce magro come sogliola o nasello.

Le verdure fresche di stagione e i legumi, abbinati a pasta, riso, orzo o avena, meglio se integrali o semintegrali, forniscono fibre solubili che fanno assorbire meno zuccheri, grassi e colesterolo. L’olio extravergine d’oliva è il condimento ideale; evita invece l’uso di burro, margarina, panna da cucina, lardo o strutto, tutti ricchi di grassi saturi e colesterolo. Quando il cibo lo consente, utilizza l’olio a crudo per conservare al meglio i grassi buoni che riducono il colesterolo LDL (“cattivo”). Al posto dell’olio d’oliva, ma solo a crudo, puoi utilizzare anche l’olio di mais estratto con procedimenti meccanici senza aggiunta di calore. I formaggi e gli insaccati vanno consumati occasionalmente e in modiche quantità, ma durante la settimana detox vanno eliminati.

Il latte e lo yogurt dovrebbero essere magri. Durante la settimana detox è consentito solo lo yogurt o il kefir. La soia e i suoi derivati, consumati come sostituti della carne, abbassano in modo significativo i livelli di colesterolo. I loro nutrienti attivi in questo senso sono le proteine, i grassi polinsaturi, i fosfolipidi, la fibra alimentare solubile e i fitosteroli. Le spezie (curcuma, peperoncino e zenzero) e le erbe aromatiche (prezzemolo, rosmarino, alloro e salvia) danno sapore e fanno eliminare più facilmente i grassi corporei e il colesterolo. Ecco come organizzare il programma detox di sette giorni Colesterolo cattivo e glicemia alti, sommati a scorie e tossine presenti nel sangue, possono provocare danni al nostro organismo e, in ogni caso, lo indeboliscono. I cibi giusti ci possono aiutare a ristabilire salute e benessere, riducendo i livelli dei grassi cattivi (colesterolo LDL e trigliceridi) e favorendo anche la perdita di peso se necessario. A colazione un tè verde: è in grado di diminuire di 5-6 punti il colesterolo totale e di abbassare i livelli di quello cattivo (LDL). Tale azione benefica è dovuta alle catechine contenute in questo tè, responsabili di un minor assorbimento del colesterolo nell’intestino. Sono consentite 2-3 fette biscottate integrali e senza zucchero aggiunto con un velo di confettura “frutta al 100%”, 1 kefir, 1 frutto e, per completare, 4 noci (note per la loro azione anticolesterolo).

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.