Ecco il cane che terrorizza i postini, nessuna consegna in quella via

Ci sarebbe un cane che sta terrorizzando tutti i postini e per questo motivo, in quella via non sarebbero state più effettuate consegne. Si tratterebbe di un cane randagio che è dallo scorso 29 marzo che non permette l’accesso ai postini, al cortile di via Savona 21 nel quartiere Pozzo carrozza a Cerignola.“A causa della presenza di un cane non debitamente legato Non è possibile recapitare La corrispondenza in sicurezza. Si invitano i condomini a ritirare la corrispondenza entro dieci giorni dal ufficio di recapito in Piazza Duomo”.

E’questo il messaggio recapitato dalle Poste a tutti i residenti del cortile di via Savona 21 nel quartiere Pozzo carrozza. Il cane da oltre 10 anni viene accudito da ben 24 famiglie che si trovano presso il complesso Popolare ed è stata chiamata da tutti “Pacciarill”, ovvero pazzerello per via di questo suo carattere piuttosto fumantino. Ad oggi proprio per questo motivo ai postini è diventato letteralmente impossibile addentrarsi tra le palazzine di via Savona 21, per poter recapitare la posta ai condomini e per questo sono stati invitati i residenti a recarsi direttamente all’Ufficio centrale a Piazza Duomo, creando ovviamente dei disagi soprattutto ad anziani e diversamente abili.

Cane rende impossibile la consegna della posta

Si tratta di una situazione  seria e da non sottovalutare, che ha portato direttamente le Poste a e prendere una decisione mai presa fino ad ora, ovvero quella di non far recapitare più la posta ai residenti nella zona in cui è presente il cane randagio. Dalle poste sostengono che il ringhiare del cane ha creato dei problemi agli operatori che in molti casi sono stati rincorsi e addirittura ci sarebbe stato anche un morso. Contro questa decisione delle poste, ovviamente le 24 famiglie che concordano sul fatto che il cane non ha mai creato problemi a nessuno e che oltre ad abbaiare e correre nel cortile alla vista di sconosciuti, non ha mai fatto nulla di male a nessuno.

“Quel cane non ha un padrone da 10 anni e qui e non ha mai fatto del male a nessuno, arrivano i nostri parenti ci sono un sacco di bambini, non è mai successo nulla. Lo accudiamo al meglio, è il cane di tutti”, è questo quanto riferito dai residenti. Ad ogni modo, dall’altra parte ci sono i postini che sostengono di non poter nemmeno scendere dall’auto per l’aggressività dell’animale. Per questo motivo, già da tempo i postini avevano trovato una soluzione alternativa ovvero lasciare le missive in una sola casella postale e queste poi sarebbero state distribuite da un residente alle altre 23 e famiglie. Poi invece è arrivata la decisione definitiva di chiudere e tagliare i condomini di via Savona 21 dalla mappa del recapito posta. Questo cane è letteralmente diventato l’incubo di Poste Italiane a Cerignola e questa storia andrebbe avanti ormai da oltre 10 anni. I cittadini intanto continuano a protestare per i disguidi e disagi creati da questa situazione.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.