Elena Santarelli, lutto per la showgirl: si è suicidato lo zio, la lettera d’addio

Un grave lutto ha colpito la bellissima e super mamma Elena Santarelli. Lo zio Vittorio, al quale pare che la donna fosse molto legata, si è suicidato gettandosi dall’ottavo piano di un palazzo sito a Latina. La showgirl ha voluto salutare lo zio, in modo piuttosto plateale, pubblicando un tratto della lettera scritto dall’uomo prima di compiere questo drammatico gesto. La notizia del suicidio dello zio è stata diffusa nelle scorse ore da alcune testate giornalistiche. Inizialmente i motivi di questo folle gesto apparivano piuttosto inspiegabili. Poi a dare spiegazioni è stata la stessa Elena attraverso Instagram sostenendo che l’uomo recentemente aveva appreso di essere affetto da un brutto male. La Santarelli, così ha voluto salutare lo zio e lo ha fatto pubblicamente, postando come già detto, il testo dell’ultima lettera scritta dall’uomo, dalla quale chiaramente si capisce il motivo che l’ha spinto a compiere questo gesto molto triste.

Dalla lettera emerge come la notizia della grave malattia lo avesse letteralmente devastato, togliendogli ogni forza per poter andare avanti. Dopo aver scoperto di essere malato, lo zio aveva deciso di farla finita. “Chiedo ai politici di fare di più per le famiglie con handicap“, è questo quanto è scritto nella lettera, che è un appello alle istituzioni affinché possano impegnarsi e non lasciare da soli i familiari con persone disabili o con gravi problemi di salute. L”uomo infatti insieme alla moglie si prendeva cura della figlia affetta dalla sindrome di Prader Willi.

Il messaggio di Elena Santarelli per lo zio

Questa è la lettera che mio zio Vittorio ha lasciato a mia zia Clara (sorella di mia madre) ieri mattina sul tavolo prima di togliersi la vita dall’ottavo piano di un palazzo a Latina. Mio zio aveva una figlia (Daniela) con la sindrome rara di prader willi ,da 37 anni era l’ombra di sua figlia Daniela ,era insieme a mia zia un vero e proprio “care giver “dedicando tutte le sue energie alla figlia malata , e come tutti i care giver ci si sente lasciati soli ( non dalla famiglia ). Pochi gg fa aveva scoperto di essere affetto da una malattia ,questo è il secondo mostro di cui parla .

Questo gesto che ha compiuto può essere giudicato come atto di vigliaccheria ma non è così ,un gesto chiaro di un ultimo sacrificio verso la famiglia e verso tutte le famiglie che vivono questa condizione .zio Vittorio era una bella e brava persona che aiutava tutti con il sorriso sulle labbra e vorrei che tutti lo ricordassero per tutto quello che ha fatto prima di compiere qs gesto estremo. Zio voleva che si parlasse della prader willi e questo è’ il mio contributo al tuo volere zio Vito.ti vogliamo tutti bene zio ,hai lasciato un grande vuoto .il repost e’ gradito . #caregiver#ciaozioVito #tivogliamobene . Ci prenderemo tutti cura della tua famiglia ,
Con affetto , tua nipote Elena. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *