Fatturazione elettronica in ambito condominiale e attacchi hacker: quali rischi si corrono?

Parliamo di fatturazione elettronica e del fatto che questa sia obbligatoria a partire dal primo gennaio 2019 ed è estesa a tutte le operazioni tra i soggetti privati. Oggi però vogliamo fare un riferimento all’amministrazione del condominio ed in tal senso bisogna che gli amministratori al pari di qualsiasi altro professionista, debbano prendere provvedere all’emissione di fattura in formato elettronico ad eccezione dei casi di applicazione dei regimi agevolati esclusi. Inoltre, è stato anche confermato che i condomini che rientrano nella categoria dei privati consumatori, non sono destinatari di alcun obbligo in materia di fatturazione elettronica. Ad ogni modo tutte le fatture emesse nei confronti del condominio, devono essere inviate attraverso il sistema di interscambio e dovranno essere disponibili in copia cartacea analogica.

Detto questo dobbiamo anche sottolineare però il fatto che il provvedimento di invio e anche di digitazione non è esente da minacce e relative ad attacchi informatici. Ci posso mettere quindi paghi rischi da prendere in considerazione e che possono riguardare i dispositivi elettronici che si utilizzano proprio per la fatturazione elettronica. I rischi sono quelli presenti nel campo cybersecurity. I principali attacchi riguardano il database ovvero dove vengono conservate le fatture elettroniche ed è considerato il principale punto di attacco che può essere vulnerabile alle minacce ed anche la password.

In quest’ultimo caso, qualora l‘hacker riuscisse ad entrare all’interno del web server, andrà alla ricerca di informazioni che si trovano conservate sul server del database. Le informazioni dovrebbero essere protette ma non è sempre così.In questi casi l’hacker farà dei tentativi attraverso gli attacchi Brute Force. Potrebbe verificarsi ancora il phishing, ovvero un attacco ben costruito che da la possibilità ad un hacker di entrare in possesso di informazioni tra le più svariate, come mediche, dati finanziari e informazioni personali. Insomma, gli attacchi informatici possono essere tra i più disparati, i malfattori possono utilizzare diversi metodi per venire a contatto con informazioni sensibili. E’ quindi essenziale predisporre dei sistemi di sicurezza in modo da evitare qualsiasi tipo di minaccia.

Fatture elettroniche, che formato devono essere rese disponibili ai condomini?

In che formati devono essere rese disponibili le fatture elettroniche ai condomini? Semplice, ecco qui di seguito i principali:
FTP ovvero File Transfer Protocol cioè il protocollo che viene utilizzato per la trasmissione delle fatture elettroniche
XML ovvero il formato del file delle fatture elettroniche che si presentano in formato XML, formato standard della fattura elettronica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *