Flavio Briatore, questo è il secondo Capodanno da single (ma non da solo) dopo la separazione dalla Gregoraci

Print Friendly, PDF & Email

Quello della comfort zone è un concetto dai contenuti e dai perimetri molto soggettivi e trasversali, ma diventa un indicatore certo di ricchezza quando si parla di “zona” in senso stretto, ovvero luoghi dove ci si sente a casa. Per Flavio Briatore, “homo billionaire” per antomasia, uno di questi è senza dubbio Malindi, località sulla costa settentrionale del Kenya originariamente scelta come meta delle sue vacanze e poi è diventata il nucleo dei suoi investimenti in terra d’Africa.

Prima con il Lion in the Sun, hotel a 5 stelle a 300 metri dalla spiaggia (dotato di quattro piscine con acqua di mare, palestra e prestigiosa Spa) e poicol Billionaire Resort, complesso residenziale composto da 26 appartamenti di lusso di 200-300 metri quadrati, affacciati sul mare e il cui prezzo d’acquisto si aggira sui 900 mila euro (l’affitto? Circa 2 mila a settimana). Un business importante per l’imprenditore piemontese e che per qualche anno ha dato i suoi frutti. Ora pare molti meno, al punto che Briatore starebbe cercando di vendere, soprattutto il Lion in the Sun, dove il prezzo di una suite va dai 300 ai 500 euro a notte a persona.

Cifre a cui bisogna chiaramente aggiungere l’aereo: dagli 800 ai 2.300 euro a seconda della compagnia, del numero di scali e della durata del viaggio; e per chi, come il padrone di casa e i suoi ospiti, può permettersi il jet privato circa 100 mila euro per andata e ritorno con un velivolo da 10-16 posti che dall’Italia raggiunge Malindi in circa otto ore. Crisi del turismo a parte, per Briatore questo paradiso è anche il salotto dove tradizionalmente riunisce gli amici a Capodanno.

Il suo resort ha visto passare tutti coloro che hanno gravitato nella sua orbita (di affetti e affari) o in quella dell’amico Lucio Presta, agente delle star che qui è anche proprietario. Quest’anno c’era solo lui tra gli habitué (con il figlio Niccolò, mentre la moglie Paola Perego è rimasta a Roma con la figlia neo mamma). Non c’erano neanche i Bonolis (questa volta il jet privato li ha portati a Miami), ma c’erano vecchie e nuove amiche tra le quali Naomi Campbell (vedi a pag. 33) e una biondina tutta curve. E chiaramente non c’era Elisabetta Gregoraci (volata in Thailandia con il nuovo amore, Francesco Bettuzzi), ma c’era sua sorella Marzia con marito e bimbi. E soprattutto c’era suo figlio Nathan Falco, che qui si sente più a casa del papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.