Gabriella Pession su Rai 2 con ‘La porta rossa 2’

Torna in Tv Gabriella Pession. Ancora una volta nelle vesti di Anna Mayer, nella serie La porta rossa 2, sullo sfondo di una Trieste notturna nella storia ideata e scritta dal giallista Carlo Lucarelli e da Giampiero Rigosi. «Sono felice di questo ritorno, perché sono innamorata di Anna, un personaggio quasi epico per la gamma di sentimenti e situazioni che si trova ad affrontare», racconta l’attrice, nella vita felicemente sposata con l’attore irlandese Richard Flood e mamma di Giulio.

Gabriella, che cosa succederà al tuo personaggio nel corso di questa seconda stagione? «Anna si troverà davanti a una delle prove piu difficili per una donna: la maternità. Affronterà la nasi’ita della bimba frutto del suo amore con Cagliostro da sola, anche se il fantasma del marito è sempre al suo fianco dovrà lottare contro una forma di depressione post partimi e una lunga fuga in cui cercherà di scoprire nuove verità, dopo essere stata accusata di aver assassinato suo marito con la complicità del magistrato Piras, interpretato da Ettore Bassi. Sarà interessante scoprire l’intreccio nurrativo, con un colpo di scena dietro l’altro…».

Fino a che punto ti sei immedesimata con Anna? «Mi sono calata profondamente nel personaggio, perché da donna e mamma volevo che si raccontasse come la nascita di un figlio sia qualcosa di meraviglioso, che ti cambia la vita in meglio, ma come allo stesso tempo sia un percorso difficile e delicato, soprattutto nei primi mesi di vita di un figlio». E successo anche a te, quando sei diventata mamma quattro anni fa, di non riconoscerti più? «In realtà, quello che mi è successo è stato di ritrovarmi con una nuova identità. Mi sembra di essere nata un’altra volta. Non riesco neanche a ricordare come fosse la vita prima della nascita di Giulio. E come se tutto fosse cominciato da capo». «Ha già chiesto come nascono i bambini!» A proposito di Giulio, ma è vero che ti ha chiesto un fratellino? «Sì e ha anche deciso che deve chiamarsi Giacomo. Ha voluto pure sapere come si fanno i bambini: glielo ha spiegato il papà!». Lo accontenterai? «Vedremo, appena avremo più tempo e saremo liberi da impegni». Anche perché in questo periodo hai molti progetti in ballo. «A marzo andrà in onda Io e lei, su Sky Arte, un documentario su sei personaggi femminili dei primi del ’900. Io sarò Tamara de Lempicka, pittrice e donna geniale, rivoluzionaria».

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.