Gerry Scotti in lacrime, la confessione: “Tutto questo grazie a te”

Gerry Scotti torna a far parlare di sé per via di un qualcosa successa durante la messa in onda di una puntata di Conto alla rovescia. Il conduttore si è commosso ascoltando una canzone davvero molto importante per lui, ecco cos’è successo.

Gerry Scotti a Conto alla rovescia

La stagione televisiva invernale per Gerry Scotti continua sempre su Canale 5 e sempre alle prese con game show. In questi anni abbiamo avuto modo di vedere il conduttore portare al successo diversi programmi come Passaparola, Chi vuole essere miliardario (tornato poi nella versione Milionario ndr.), per seguire poi con Caduta Libera che è stato definito anche lo show dei record grazie alla partecipazione di concorrenti come Nicolò Scalfi che sono riusciti a tenere il pubblico con il fiato sospeso.

Adesso è il turno di Conto alla rovescia che, dopo una prima diffidenza iniziale sembra esser riuscito a conquistare il pubblico dei programmi pomeridiani grazie anche alla presenza di Gerry Scotti.

Gerry Scotti in lacrime

Come abbiamo appena avuto modo di spiegare all’inizio del nostro articolo, Gerry Scotti si è commosso durante una puntata di Conto alla rovescia in onda su Canale 5 ogni pomeriggio.

Il tutto è successo quando durante la trasmissione, quando la regia trasmette la canzone Smile la cui musica è anche la sigla di Conto alla rovescia e che Gerry Scotti incisa anni fa. La commozione e le lacrime di Gerry Scotti sembrano essere quasi un effetto inevitabile. La canzone è stata mandata in studio dopo che uno dei concorrenti di Conto alla rovescia aveva fatto un’ammissione davvero particolare, conquistando il pubblico e lasciando senza parole anche il conduttore che si è subito avvicinato per abbracciarlo.

“Ha contribuito con le donne”

A quanto pare uno dei concorrenti di Conto alla rovescia, Gino Simeone, ha voluto ringraziare Gerry Scotti per averlo aiutato anche se inconsapevolmente con le donne quando era solo un ragazzo.

Il concorrente ha dichiarato: “Sono qui per una persona molto importante, ha contribuito a sciogliermi un po’ con le donne! Avevo 13 anni, mi piaceva questo personaggio, questo mito degli anni ’90 ed è venuto tutto il resto! Oggi sono sposato e ho un figlio!”. Successivamente Gerry Scotti, ricordando il periodo di registrazione del singolo ha spiegato: “Questo è stato un 45 giri che abbiamo dato in beneficenza per la nascita del Telefono Azzurro che poi ne ha fatta di strada… Me lo ricordo come se fosse ieri: andavamo a fare le serate con Deejay Television, facevo il ‘maranza’ che urlava ‘Su le maniche, giù le maniche’”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *