Kate Middleton: Sono io la più vessata del reame

Si parla spesso delle difficoltà di Meghan Markle nel rispettare i rigidi protocolli reali. Si parla molto di come la Regina Elisabetta II non si affatto contenta delle intemperanze della moglie di Harry che si segnala per essere una ribelle. In tantissimi però abbiamo dimenticato che a dover rispettare, senza deroghe, tutte le regole della corona britannica è solo Kate Middleton. La Duchessa di Cambridge che diventerà per discendenza la futura Regina, dal 2011 a oggi ha dovuto rispettare alla lettera tutte le imposizioni della sovrana e dei rigidissimi protocolli reali. Non ha mai potuto commettere un errore, una leggerezza e quando ha provato a ribellarsi alle regole è stata sempre fulminata dalla Regina Elisabetta II. La sua vita non è stata tutta rosa e fiori come si può pensare.

Per i documenti reali la Middleton non è mai Kate ma Catherine, il suo nome completo. Ma questo è nulla. Kate ha dovuto rivedere il suo modo di vestire anche in occasioni informali. Non può indossare short o pantaloncini. Deve adottare uno stile nel vestire elegante, moderno ma non seducente e provocatorio. Kate non può pensare a una sua carriera lavorativa ma lei è una Duchessa e tale rimane (con un futuro da Regina consorte). Non può fare selfie con i sudditi o firmare autografi per timore che la sua firma possa essere contraffatta.

Nelle interviste ci sono degli argomenti che la Middleton non può trattare: sesso, politica, classi e conflitti sociali. Insomma, la carne al fuoco è tanta e dopo 8 anni Kate sembra essere stufa di queste imposizioni. E comincia a mostrare i primi segni di cedimento, tanto che paiono frequenti gli scontri con la Regina proprio per la rigidità delle regole di corte. Forse se un giorno Kate so- dalizzerà con Meghan potrebbero attuare una ribellione insieme, per cambiare il futuro della corona.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.