Malnutrizione globale e obesità a causa del cambiamento dei sistemi alimentari: cosa c’è da fare

È necessario un nuovo approccio per ridurre la denutrizione e l’obesità allo stesso tempo, poiché i problemi diventano sempre più connessi a causa dei rapidi cambiamenti nei sistemi alimentari dei paesi. Lo si afferma in un rapporto pubblicato su The Lancet, in collaborazione con l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS ).

Il rapporto ha descritto come la malnutrizione e l’obesità possano portare a effetti tra le generazioni, poiché sia ​​la malnutrizione materna che l’obesità sono associate a cattiva salute della prole. Tuttavia, a causa della velocità del cambiamento nei sistemi alimentari, sempre più persone sono esposte a entrambe le forme di malnutrizione in diversi momenti della loro vita, il che aumenta ulteriormente gli effetti dannosi sulla salute.

Siamo di fronte a una nuova realtà nutrizionale“, ha affermato l’autore principale del rapporto, il dott. Francesco Branca, direttore del Dipartimento di nutrizione per la salute e lo sviluppo. “Non possiamo più caratterizzare i paesi come a basso reddito e denutriti, o ad alto reddito e preoccupati solo dell’obesità. Tutte le forme di malnutrizione hanno un comune denominatore: i sistemi alimentari che non riescono a fornire a tutte le persone diete sane, sicure, economiche e sostenibili. La modifica di questo richiederà un’azione attraverso i sistemi alimentari: dalla produzione e trasformazione, attraverso il commercio e la distribuzione, i prezzi, la commercializzazione e l’etichettatura, fino al consumo e ai rifiuti. Tutte le politiche e gli investimenti pertinenti devono essere radicalmente riesaminati“.

Una stima della situazione attuale

A livello globale, le stime indicano che quasi 2,3 miliardi di bambini e adulti sono in sovrappeso e oltre 150 milioni di bambini sono denutriti. Tuttavia, nei paesi a basso e medio reddito questi problemi emergenti si sovrappongono a individui, famiglie, comunità e paesi. Il nuovo rapporto esplora le tendenze alla base di questo incrocio – noto come doppio onere della malnutrizione – nonché i cambiamenti della società e del sistema alimentare che potrebbero essere la causa, la sua spiegazione e gli effetti biologici e le misure politiche che possono aiutare a combattere la malnutrizione in tutte le sue le forme.

Per creare i cambiamenti sistemici necessari per porre fine alla malnutrizione in tutte le sue forme, gli autori hanno invitato governi, Nazioni Unite, società civile, accademici, media, donatori, settore privato e piattaforme economiche per affrontare il doppio carico della malnutrizione e introdurre nuovi attori, come le organizzazioni di base, gli agricoltori e i loro sindacati, i leader di fede, i sostenitori della salute planetaria, gli innovatori e gli investitori che finanziano aziende eque, verdi, sindaci e associazioni dei consumatori.

I problemi emergenti di malnutrizione sono un forte indicatore delle persone che non sono protette dai fattori che guidano le diete povere. I paesi più poveri a basso e medio reddito stanno assistendo a una rapida trasformazione nel modo in cui le persone mangiano, bevono e si spostano al lavoro, a casa, nei trasporti e nel tempo libero“, hanno affermato gli esperti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.