Maria Teresa Ruta il dramma nascosto per anni: “Mi ha devasta”

Maria Teresa Ruta torna a raccontarsi a cuore aperto. La conduttrice ha preso parte al programma televisivo di Storie Italiane, condotto da Eleonora Daniele, durante il quale ha raccontato un dramma che aveva tenuto nascosto per anni e che l’ha davvero devastata. Ecco di cosa si tratta.

Maria Teresa Ruta la pensione

Nel corso delle passate settimane, Maria Teresa Ruta aveva condiviso con il pubblico i dettagli della sua situazione lavorativa futura. A quanto pare, nonostante gli anni di lavoro, ecco che la presentatrice non potrà chiedere quanto le spetta dal fondo pensionistico, per via di una serie di errori che sono stato stati commessi a suo danno.

Oggi però a fa discutere sono un altro tipo di dichiarazioni e che vedono Maria Teresa Ruta protagonista di un’aggressione, un dramma che non aveva ancora mai raccontato a nessuno.

Maria Teresa Ruta il dramma nascosto per anni

Maria Teresa Ruta è stata tra gli ospiti di punta di una nuova putata di Storie Italiane, il noto programma condotto da Eleonora Daniele. La conduttrice ha voluto condividere con il pubblico il dramma nascosto che per anni non aveva avuto il coraggio di raccontare in televisione.

Maria Teresa Ruta ha raccontato di esser stata aggredita quando aveva solo 19 anni, in particolar modo questa a Eleonora Daniele ha dichiarato: “Non riesci a metabolizzare immediatamente. Io ci ho messo 20 anni per tirare fuori questa drammatica vicenda. Mi vergognavo, mi sentivo colpevole, non volevo causare dispiaceri ai miei cari. Questo dolore mi ha cambiato la vita”.
“Mi ha devastata, no vi devo pensare”

Sono passati anni dall’accaduto, ma Maria Teresa Ruta si mostra visibilmente turbata da quello che le è successo: “Avevo 19 anni, sono passati 40 anni… Mi devasta! Non ci devo pensare”.

Maria Teresa Ruta nel racconto fatto a Storie Italiane ha spiegato inoltre: “Ero stata inseguita da questi ragazzi, mi hanno derubato borsetta, orecchini e collana. Mi avevano rinchiusa in un portoncino. Non c’era nessuno. Hanno notato che mi difendevo e hanno pensato di divertirsi con me. Ho dato calci e pugni”. L’aggressione poteva avere un epilogo peggiore, ma per fortuna tutto si è risolto al meglio ed ecco che si scagli anche contro la società moderna definendola omertosa: “Non sono riusciti a violentarmi. Nessuno interviene. Ieri ho sentito una ragazza urlare per un cellulare rubato e nessuno è intervenuto. Viviamo in una società dove tutti hanno paura. Metto la gonna solo se faccio un programma televisivo”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.