Mediaset passa all’attacco: addio alla pay tv, inizia l’era Prosiebensat

Da domani venerdì 31 maggio alla mezzanotte Mediaset spegnerà definitivamente il segnale della Pay TV digitale trasferendo tutti i suoi contatti e contenuti su Infinity, che è la propria piattaforma online e che seppur piccola è molto redditizia. Questo passaggio va a dimostrare come per il gruppo tra parentesi della TV a pagamento sia davvero accantonata anche se non del tutto archiviata, almeno per il momento. Nel frattempo gli sforzi sono concentrati sulla televisione tradizionale e grazie ai soldi risparmiati con la decisione di non investire più sul calcio a pagamento, Mediaset ha racimolato poco meno di 340 milioni di euro per poter salire al 9,6% di Prosiebensat.

Mediaset passa all’attacco con Prosiebensat

“L’ingresso amichevole è una scelta di lungo periodo per creare valore in una logica sempre più internazionale e rafforza i nostri rapporti industriali”, sono queste le parole dichiarate da Pier Silvio Berlusconi amministratore delegato di Mediaset. L’azienda con questa operazione allarga quindi il proprio raggio di azione verso molti paesi del nord dell’est europeo e si tratta soprattutto un progetto di grande alleanza internazionale verso cui si muove Pier Silvio Berlusconi. Con questo affare, Mediaset acquista il 9,6% del capitale sociale del broadcaster tedesco ProSiebenSat.1 Media, che corrisponde a diritti di voto fino al 9,9% del capitale votante, escludendo le azioni proprie.

ProSiebenSat.1 Media è uno dei più grandi gruppi televisivi in Europa e nello specifico è piuttosto presente in Austria, Germania e Svizzera con un azionario diffuso e molto quotato alla borsa di Francoforte. Secondo quanto riferito ancora da Pier Silvio Berlusconi questo investimento non avrà alcun effetto sulle valutazioni che il CDA, previsto per il prossimo 25 luglio.

” Il veloce processo di globalizzazione che condiziona lo scenario internazionale, vede infatti noi operatori media europei nella necessità di unire le forze per continuare a competere o anche solo resistere in termini di identità culturale europea a eventuali ingressi ostili dei giganti globali. È con questo spirito di collaborazione e visione comune che Mediaset, società leader in Italia e Spagna, ha investito in ProSiebenSat.1. Un investimento che, ne siamo certi, creerà valore tangibile per entrambi i gruppi”, ha aggiunto ancora Pier Silvio Berlusconi. Non si tratta comunque di una novità mi potete già lo scorso anno Berlusconi aveva detto che il futuro delle cena e all’interno di un’alleanza internazionale. “Siamo grandi in Italia, ma nello scacchiere globale siamo troppo piccoli.“La nostra strategia non è cambiata, ma le scelte di Bollorè ci hanno causato un pesante ritardo”, ha aggiunto ancora Berlusconi.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.