Nadia Nadia Toffa è viva, la segnalazione: “L’ho vista a Milano”

Questi primi mesi senza Nadia Toffa sono stati davvero difficili e impegnativi per la famiglia della giornalista e per i suoi fan che hanno dovuto fare i conti con la sua mancanza. La giornalista de Le Iene si è spenta a seguito di una lunga malattia, adesso ecco che arrivano delle segnalazioni da parte dei fan che hanno affermato di averla vista viva.

Il mistero della tomba di Nadia Toffa

Nel mese di novembre è stato quello del mistero circa il luogo dove si trova seppellita Nadia Toffa. Nessuno effettivamente sa se questa è stata seppellita in una tomba normale o se abbia optato per la cremazione e quindi trovarsi in casa dei genitori. La segretezza del luogo di sepoltura sarebbe dipesa dal fatto che i familiari di Nadia Toffa vogliono che la donna possa riposare in pace, senza che il luogo dove si trova diventi così luogo di pellegrinaggio da parte dei fan della giornalista… o ancor peggio che venga presa di mira da parte degli stessi haters che l’hanno sempre insultata.

In occasione della celebrazione della Festa dei Morti si è registrato un boom di presenze al cimitero di Brescia, i genitori hanno ringraziato tutti coloro che hanno pensato di recarsi per renderle omaggio, ma il luogo della sepoltura di Nadia Toffa resterà segreto.

Nadia Toffa è viva

Nelle ultime ore però è stata diffusa una notizia davvero particolare. I fan di Nadia Toffa hanno affermato di aver visto la giornalista per le strade di Milano, nei pressi del Duomo, mettendo così in dubbio anche la sua morte.

A raccontare la cosa è stato anche Lettoquotidiano che ha riportato alcuni commenti social dove è possibile leggere che le persone la questione avrebbero visto Nadia Toffa appunto a Milano. Al momento si tratta solo di notizie apparse sui social, ma se fosse effettivamente vero e Nadia Toffa sarebbe ancora viva?

“Sapeva cosa avesse”

Ricordiamo che non molto tempo fa, mamma Margherita ha avuto modo di raccontare a Mattino Cinque il momento in cui Nadia Toffa ha scoperto la malattia. In particolar modo la donna, ricordando la figlia, a Federica Panicucci ha raccontato: “Nadia ha saputo da subito cosa avesse, le importava solo che il tumore non intaccasse le capacità cognitive. Quando mi sono accorta che lei non stava più così bene, che le cure non funzionavano più, le ho raccontato una bugia. Sicuramente mi sta ascoltando e mi perdonerà. Le ho detto che non stavo bene e che dovevo essere curata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *