Nadia Toffa è morta, la reazione sui social network “Sarà contento chi ti criticava”

Era nell’aria, ma la notizia oggi è arrivata come un fulmine a ciel sereno. Stiamo parlando della morte di Nadia Toffa, la giornalista e conduttrice del programma Le Iene che ormai da parecchio tempo lottava contro un brutto male. Nadia non ha mai nascosto la malattia che purtroppo l’ha colpita due anni fa, in seguito ad un malore avvertito mente si trovava fuori per lavorare ad un servizio de Le Iene. In tutti questi mesi Nadia Toffa ha reso partecipi i fans anche durante le sedute di chemioterapia in ospedale. Da sempre la conduttrice ha voluto condividere il proprio malessere, i malumori, le cure ma soprattutto sempre tanti sorrisi, ovviamente attraverso i social.

In questi mesi la guerriera ha descritto diversi aspetti terribili della sua malattia ma lo ha fatto sempre con il sorriso sulle labbra, sorriso che l’ha accompagnata fino alla fine dei suoi giorni.La Toffa non si è mai persa d’animo ed ha combattuto con tutta se stessa, con grande coraggio, dando anche un sostegno morale a chi stava soffrendo come lei. La notizia della sua morte è arrivata attraverso i social e più nello specifico attraverso l’account ufficiale de Le Iene, suoi colleghi e amici e da li la notizia si è diffusa a macchia d’olio. Tantissimi i messaggi di cordoglio giunti sui social da parenti, amici, conoscenti, colleghi e fan, arrivati su Instagram, Facebook, Twitter, stampa, radio, tv.

Proprio sui social Nadia aveva trovato tanta gente pronta a sostenerla, anche solo con un messaggio ma aveva anche trovato i cosiddetti haters, ovvero gente senza scrupoli e che con cattiveria la’avevano accusata di essere esibizionista, di spettacolizzare il tumore. Proprio a quest Nadia aveva sempre risposto con gioia di vivere e con il desiderio di far del bene al prossimo come poteva. L’ultimo post pubblicato da Nadia su Instagram è datato 1 luglio e proprio sotto questa foto, tantissimi hanno postato il loro messaggio di cordoglio.

«Riposa in pace», «Ti ringraziamo per la forza e il coraggio che sei riuscita a darci, continua a farlo da lassù», «Ci mancherai tanto». Qualcuno però non ha dimenticato quella gente che ha anche avuto il coraggio di criticarla e alcuni hanno scritto: «Chissà se ora staranno zitte tutte quelle persone crudeli che la insultavano. Ecco vi ha accontentato, non erano rotture di scatole, era solo un cancro che se l’è portata via. Condoglianze alla famiglia e un pensiero alla dolce ragazza sempre con il sorriso sulle labbra».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *