Press "Enter" to skip to content

Nadia Toffa morte, la dichiarazione del medico: “Sapeva che sarebbe successo presto”

Oggi è un nuovo giorno di dolore causato dalla morte di Nadia Toffa. La giornalista de Le Iene ci ha lasciati il 13 agosto del 2019 a seguito di una lunga malattia. Famiglia e amici avranno modo di dare il loro ultimo saluto a Nadia Toffa durante il funerale che si terrà al duomo di Brescia ma, a far discutere, sono state le dichiarazioni rilasciate dal medico che l’ha seguita fino all’ultimo giorno.

Nadia Toffa morta

In questi pochi anni abbiamo avuto modo di conoscere Nadia Toffa nel profondo come donna, giornalista e personaggio di spessore. Quando ha accusato il malore nel 2017 dal quale si è aperto un vero e proprio vaso di Pandora ha deciso di condividere con i propri fan i momenti di dolore e difficoltà causati dalla malattia. Un esempio pratico per capire quanto stiamo dicendo è segnato dalla pubblicazione del libro Fiorisco d’Inverno e dalle innumerevoli interviste rilasciate.

A racchiudere il senso di quanto abbiamo appena detto è il messaggio di cordoglio rilasciato da Mara Maionchi sui social: “È sempre lacerante quando ci lascia un giovane perché si interrompe quella narrativa della vita secondo cui la gioventù è fatta per fare domande e la vecchiaia per meditare sulle risposte.  Eppure, tu nella tua vita hai cercato soprattutto risposte, con un’energia tale da spingerci a riflettere anche su quello che non avremmo voluto sapere. Grazie Nadia, lasci una quantità di pensiero e di riflessione che hanno reso la tua esistenza eterna. Buon viaggio”.

La rivelazione del medico di Nadia Toffa

Nadia Toffa, da donna intelligente qual è sempre stata, era pienamente cosciente del nemico contro cui stava combattendo e che questo, purtroppo, non le avrebbe lasciato alcuna via di scampo. A raccontare questa parentesi della vita della iena è stato il medico Fabrizio Giardina che ha raccontato di averla messa “letteralmente rimessa in piedi dopo l’intervento e la chemioterapia”. Il racconto del medico però non finisce qui. In occasione di un’intervista rilasciata a Il Messaggero, Fabrizio Giardina ha dichiarato: “È stato un onore starle vicino in un momento così difficile. Sembra incredibile, ma era lei che cercava di confortarci. È stata una guerriera in vita e lo è stata fino alla fine. Non ha mai mostrato nessun segno di cedimento in questa situazione. Anzi”.

“Non si è mai lamentata di nulla”

Fabrizio Giardina ha voluto condividere anche il racconto del periodo in cui Nadia Toffa ha affrontato la sua dura lotta contro il male che l’aveva colpita: “Non si è mai lamentata di nulla. Non ha mai voluto parlare della morte, direttamente, ma sapeva benissimo che stava per affrontare questo passaggio. Ripeto: era lei a confortarci, anche perché sapeva che la vita va oltre la vita”. Nel momento in cui a Fabrizio Giardina è stato chiesto se Nadia Toffa avesse una qualsiasi paura, questo ha risposto: “Nessuna. Anzi, sa cosa diceva? Probabilmente devo fare qualcos’altro da un’altra parte. Sapeva di aver fatto tutto quello che poteva, qua. E lo ha dimostrato con i fatti. Sono sicuro che sta già lottando da qualche altra parte, così come ha fatto su questa terra”.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *