Nadia Toffa, testimonianza shock “L’ho vista al Duomo di Milano, è viva”

A 4 mesi di distanza dalla morte della giornalista Bresciana è arrivato un messaggio dalla pelle d’oca che pare che sia stato pubblicato sul web. Stiamo parlando di Nadia Toffa la giornalista del programma Le Iene che prima di morire purtroppo è stata vittima di alcuni leoni da tastiera che non sono stati per niente clementi con lei e con la sua sofferenza. Sono stati tanti Infatti i messaggi inquietanti e tante premonizioni sul suo futuro e sulla sua famiglia. Nelle scorse ore sempre sul suo profilo è apparso qualche messaggio piuttosto inquietante e qualcuno avrebbe parlato di lei come se effettivamente la giornalista Bresciana fosse ancora viva.

Nadia Toffa, gli haters continuano a ironizzare sulla sua morte

La morte di Nadia Toffa è stato un duro colpo non soltanto per tutte le persone che hanno avuto modo di conoscerla, ma anche per tutti i telespettatori che hanno imparato ad amarla soltanto attraverso uno schermo. Proprio qualche ora fa, la iena è stata una tra i nomi più cliccati del 2019, soprattutto dopo la sua scomparsa avvenuta il 13 agosto. I tantissimi fan non possono fare altro che ricordarla con delle parole molto dolci e con tante emoticon di affetto.

Nadia Toffa è viva, i messaggi inquietanti sui social

Tuttavia purtroppo c’è ancora chi continua a ricordarla con delle frasi pieni di odio e di ironia, addirittura sulla sua morte. Adesso però è la sua famiglia che sta subendo questa cattiveria che sul web di certo non passa inosservata. Qualcuno sul suo profilo social avrebbe scritto “E’ viva”, qualcun’altro avrebbe commentato “E’ vero l’ho vista a Milano nel Duomo”.

Purtroppo al giorno d’oggi non è ancora facile poter fermare chi si permette di ironizzare su qualcosa di così tanto grave come la sofferenza e la morte delle persone. Questa gente sicuramente andrebbe fermata, ma la rete è un mondo davvero piuttosto vasto perché i controlli possano essere efficienti. E così questa gente continua indisturbata a fare del male e ferire chi ha già tanto sofferto.  Intanto la madre, la signora Margherita, sta affrontando il lutto in modo singolare, passando da una trasmissione all’altra, per pubblicizzare il libro postumo della figlia che sta riscuotendo un grande successo. Il prossimo 20 dicembre si celebrerà la cerimonia di intitolazione del nuovo reparto di Oncoematologia pediatrica dell’Ospedale SS.Annunziata di Taranto a Nadia Toffa, conduttrice televisiva scomparsa lo scorso agosto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.