Neonato appena nato seppellito per errore, pensavano fosse morto

Pubblicato il: 24 Ottobre 2019 alle 4:49

All’interno di un villaggio di Nanbaita è stata effettuata una scoperta davvero sconcertante. La polizia adesso sta indagando per cercare di capire cosa sia accaduto e di chi siano le responsabilità. La storia che stiamo per raccontarvi ha davvero dell’incredibile ed ha come protagonista un neonato, il quale appena nato sarebbe stato seppellito perché il nonno pensava che il piccolo fosse morto. La polizia, come abbiamo detto, sta indagando al momento per cercare di capire come abbia fatto il nonno a commettere un errore del genere, ovvero seppellire un bambino che pensava fosse morto.

Aveva smesso di respirare“, questo quanto affermato dal nonno del bambino che non aveva nemmeno un nome. A ritrovare il neonato sepolto sono stati i residenti del villaggio di Nanbaita, Jiao Xinglu e Zhou Shangdong i quali pare stessero raccogliendo dei funghi nella periferia della città di Laiwu, nella provincia dello Shandong, nella Cina orientale. Ad un certo punto, mentre erano intenti a raccogliere funghi, videro un neonato sepolto. Jliao avrebbe dichiarato: “Zhou Shangdong e io lo abbiamo trovato il 21 agosto mentre raccoglievamo funghi in montagna”. L’uomo avrebbe anche aggiunto di aver sentito un rumore molto simile a quello di un cane che abbaia e così hanno iniziato a seguire questo suono nella speranza di poter arrivare nel punto esatto, ma mai nessuno poteva immaginare che sotto quel mucchietto di terra ci fosse un bambino sottoterra.

Neonato alla nascita considerato morto, viene seppellito vivo

Così il gruppo ha deciso di scavare e improvvisamente il piccolo smise si piangere ed anche il gruppo rimase in silenzio. Il gruppo iniziò anche a scattare delle foto per documentare quanto stesse accadendo. In una di queste si vede proprio Jiao che scava a mani nude, finendo per trovare la scatola di cartone con all’interno il neonato. Le autorità sembra abbiano affermato che il neonato è stato ritrovato su una collina al confine con Laiwu e la vicina città di Tai’an.

Il piccolo dopo essere stato ritrovato è stato trasportato nell’ospedale di maternità e assistenza sanitaria dei bambini della capitale provinciale di Jinan, Shandong per poter essere curato. Il piccolo pesava circa 3,4 kg ed è stato trovato purtroppo in condizioni piuttosto delicate, con anemia e ittero, ma fortunatamente non ha avuto condizioni congenite e dopo i primi soccorsi è tornato in salute. Lo scorso 20 ottobre, ovvero tre giorni dopo il suo ritrovamento, la polizia ha fatto sapere di essere alla ricerca della famiglia del bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *