Pamela Prati, alla luce l’insospettabile talento della showgirl

Ton molto tempo  fa, ho conosciuto una cartomante veggente molto brava. Che, oltre a farmi delle previsioni poi effettivamente verificatesi, mi ha anche sconcertato con una rivelazione. Con molta sicurezza mi ha infatti detto che un giorno smetterò di fare l’attrice per mettere al servizio degli altri le fortissime doti paranormali che in me sono ancora allo stato latente. Chissà, forse un giorno accadrà davvero, perché sono figlia di una veggente e anch’io ho sempre avuto la sensazione di essere un po’ strega…».

Era il 1990 quando una splendida Pamela Prati, allora trentunenne star di “Biberon”, lo show di RaiUno animato dalla compagnia del Bagaglino, confidava a Grand Hotel di possedere questo insospettabile talento in un articolo intitolato “Cosi vi libero dal malocchio”. Oggi Pamela Prati ha 60 anni ed è bellissima come allora, ma forse in lei la passione per il mistero arde ancora, viene da dire pensando al caso dello “sposo fantasma” con cui da settimane tiene l’Italia con il fiato sospeso.

Come molti sapranno, le sue imminenti nozze con Marco/ Mark Caltagirone (non vi è certezza nemmeno sul nome) hanno scatenato un vero c proprio giallo. Perché di quest’uomo a oggi non c’è traccia, nonostante, a sentire la sua “promessa sposa”, abbia costruito ospedali, centri commerciali e oleodotti in Libia, vincendo inoltre in Albania un premio come “Miglior imprenditore italiano”. Di lui, Pamela ha raccontato meraviglie nei più seguiti salotti televisivi, descrivendolo come un uomo “fantastico, premuroso e Innamorato”, che In più le porta In dote due bambini avuti In affido, Sebastian di 11 anni, e Rebecca di 6. «Il maschietto è biondo, sembra un principino, la femmina studia danza, mi assomiglia», ha detto a Mara Venier e a Barbara D’Urso con le lacrime agli occhi.

Ma la sua favola, giudicata da qualcuno troppo bella per essere vera, ha ben presto cominciato a scricchiolare. Il primo a insinuare il dubbio è stato “Dagospia”, il sito di Roberto D’Agostino, che ha scoperto come il matrimonio in Comune, già celebrato, secondo il racconto di Pamela, in realtà non era mai avvenuto; in più il profilo Facebook dello sposo risultava falso… Come se non bastasse, ad alimentare il giallo ci si sono messe alcune Vip, che hanno raccontato di essere finite nel tranello di un finto fidanzato: di essere state cioè corteggiate su internet da un uomo apparentemente perfetto, ma inesistente nella realtà. Adombrando l’ipotesi che anche Pamela fosse vittima dello stesso raggiro…

Ma questo appare davvero poco probabile, a rileggere quanto Pamela Prati raccontava sulle pagine del nostro giornale 29 anni fa. A Grand Hotel, infatti, la diva ha rivelato non solo di possedere doti paranormali, che quindi le permetterebbero di fiutare una trappola a chilometri di distanza, ma che il suo è un “talento di famiglia”: la sua adorata mamma, che oggi non c’è più, era una veggente, nonché grande conoscitrice dei riti della “magia bianca”. «Fin da piccola ho assistito a pratiche per togliere il malocchio», ci disse Pamela. «Ricordo un giorno di festa di diversi anni fa.

In compagnia di mia madre e mia sorella Sebastiana, ci stavamo recando in chiesa per la messa domenicale. Lungo il viale che portava all’ingifsso incontrammo una donna clic conoscevamo vagamente per la fama sinistra che la circondava: molti affermavano che fosse una jettatrice. Fra una signora all’apparenza normale, di mezza età, ben vestita. Si avvicinò a noi… Rivolgendosi prima a mia sorella, poi a me, iniziò a farci dei complimenti, a dirci che eravamo molto belle… con invidia però! Tutto accadde nella manciata di qualche secondo. La donna alzò la mano sinistra e ci fece una carezza sulla guancia.- cademmo a terra, svenute. Mia madre, inferocita, capì immediatamente che quella megera aveva gettato su di noi il malocchio e, urlando, le ordinò di togliercelo subito.

La donna, comprendendo che anche mia madre conosceva le pratiche magiche e vedendosi smascherata, ci toccò la fronte con la mano destra: nello stessoistante io e Sebastiana riprendemmo conoscenza. Non ricordo altro, c’è un vuoto assoluto in me… Mi sovviene solo l’immagine di quella donna che con passo frettoloso si allontanava». Tornata a casa la madre dell’attrice preparò immediatamente dell’acqua benedetta e dei chicchi di riso. «Fece scivolare il riso dentro l’acqua: dopo qualche minuto i chicchi si erano disposti in modo tale da formare un occhio. Recitò delle preghiere, poi scolò l’acqua e ce la fece bere a me c a Sebastiana. Ci sentimmo subito pervadere da un senso di benessere. Poi andammo al fiume che scorreva vicino casa e gettammo i chicchi nell’acqua corrente».

Ma, come ci raccontò Pamela, i riti magici di mamma Salvatora non scandirono soltanto la sua infanzia: spesso la showgirl si rivolgeva a sua madre per questi riti di liberazione da energie negative. «Se sono lontana per lavoro, come frequentemente accade, mamma usa una mia foto per dei riti di purificazione che, ho constatato, mi permettono di avere notevoli vantaggi in tutti i settori della vita. Mia madre mi ha anche promesso che un giorno tramanderà a me le formule che accompagnano il rito di liberazione dal malocchio, così potrò praticarlo anch’io a favore di persone a me care». Quella volta lasciammo Pamela Prati con la promessa che avrebbe raccontato molto di più delle sue doti paranormali in un libro autobiografico, che però non uscì mai. In compenso, in queste ultime settimane abbiamo avuto prova delle sue arti magiche: è riuscita a far parlare tutta l’Italia del suo matrimonio più di quanto non avrebbe fatto se si fosse presentata da subito con un sposo in carne e ossa.

Al on so se il matrimonio di Pamela sia soltanto una trovata pubblicitaria per far parlare di sé, di sicuro Pamela è una donna in gamba, furba, che sa quello che vuole e come ottenerlo. Almeno così me la descriveva il padre di mia figlia, che prima di conoscere me ha avuto una lunga relazione con lei…». A intervenire nel “caso Prati”è Nadia Bengala, oggi 56 anni, l’ex Miss Italia che con Pamela ha in comune, oltre che l’eterna bellezza, anche un ex.

È Ottorino Schivardi detto Otto, oggi 73 anni (con Nadia Bengala nella foto a sinistra e con Pamela Prati in quella a destra), un noto commercialista romano, che con Nadia ha avuto una figlia, Diana, oggi ventunenne, «lo lo conobbi nel 1994 e lui era appena uscito da una storia di tre anni con Pamela», mi dice Nadia Bengala. Anche all’epoca la star del Bagaglino era finita su tutte le cronache per un “giallo delle nozze”: e proprio con il commercialista. La rivista Novella 2000 aveva infatti scoperto che, nonostante l’annuncio del matrimonio imminente, Schivardi risultava già sposato e padre di un figlio di 17 anni. Ma qualche mese dopo, Pamela mise a segno un punto a suo favore esibendo il certificato di divorzio del suo Otto dalla prima moglie. Tuttavia, il matrimonio tra i due non si celebrò mai. «Schivardi non avrebbe mal sposato Pamela», mi dice ora Nadia. «Né lei, né altre, perché non era tipo da matrimonio: lo aveva fatto una volta da giovane e non aveva intenzione di ripeterlo. Diceva che lui era favorevole alle relazioni precarie».La Prati però, esattamente come in questi giorni, andava dicendo che presto ci sarebbe stato un “sì”.

«Forse le faceva piacere finire sui giornali… lo so soltanto che con Otto si è divertita moltissimo, almeno così mi ha raccontato luì: facevano le settimane bianche, trascorrevano il Natale al caldo e lui aveva anche comprato una barca per lei… le ha pure prodotto il video di una canzone che fu girato proprio sul suo yacht». Allora perché si lasciarono? «Questo non lo so, li ho sentiti litigare più di una volta al telefono, credo che fosse per una questione di soldi, ma poi mi disinteressai delle loro beghe. So soltanto che Otto mi ripeteva spesso che ogni donna avrebbe dovuto essere come Pamela, me compresa». In che senso? «Mi diceva che tenevo un profilo troppo basso, che non chiedevo mai niente, che avevo poche pretese…

“Se vuoi andare lontano, devi fare come Pamela. Lei è una furba, una che sa come giocarsi le carte giuste, che si accompagna a quelli giusti”. Forse aveva ragione lui».». In che rapporti è oggi lei con Pamela? «Buoni, qualche anno fa le ho persino ceduto la conduzione di alcune serate estive, perché io ero impegnata a teatro. Non ho mai avuto nulla contro di lei, anzi: Pamela era in giuria quando fui eletta Miss Italia, nel 1988, e mi confidò che aveva votato per me. L’ho sempre trovata una donna straordinariamente bella e in gamba. E se adesso ha deciso di inventarsi un marito per non farsi dimenticare dal pubblico, dico che ha tutta la mia approvazione!».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.