Pensioni 2019: proroga Opzione Donna, tutte le news in vista delle Europee

Torniamo a parlare di pensioni e nello specifico di Opzione donna. In vista delle elezioni europee che si svolgeranno intorno alla fine di maggio,  il movimento opzione donna sulla propria pagina Facebook sembra che abbia pubblicato un interessante post circa una proroga proprio di opzione donna ovvero di quella misura pensionistica che darebbe la possibilità alle donne lavoratrici autonome e dipendenti, di poter uscire dal mondo del lavoro anticipatamente, una volta maturati due requisiti uno dal punto di vista contributivo e l’altro anagrafico.

Nello specifico a parlare è stata l’amministratrice della pagina Facebook Lucia Rispoli la quale ha scritto: “Care Amiche, è sconfortante prendere atto che queste Elezioni europee, ormai imminenti, si annunciano un’occasione mancata. Un’occasione in cui potevano essere coinvolte pienamente LE DONNE, e cioè la fetta maggiore dell’elettorato. Sarebbe bastato un PROGRAMMA VERO ED IMPEGNATIVO con al centro LE DONNE, ma nessuno dei partiti ha colto questo bisogno ed ha ritenuto necessario fare questo passo.Ricercando tra gli orientamenti/progetti dei partiti, balza agli occhi quanto poco si accenni, o lo si fa solo sommariamente, ai temi ed alle problematiche femminili e, tantomeno, alla loro concreta ed impegnativa risoluzione. L’European Women Alliance – Manifesto delle Donne per le elezioni europee 2019 – per un’#AltraEuropa, ideato per l’occasione dall’omonimo network, in sostanza, si limita ad un’operazione di facciata, invitando i partiti “affinché si impegnino a garantire la rappresentanza paritaria e la candidatura di donne alle cariche esecutive dell’Unione”. Poi la stessa ha dichiarato che sono tanti i partiti che hanno aderito al Manifesto nell’ intento di risolvere l’assenza sostanziale delle Donne dai loro progetti e programmi, dove questi siano già redatti e pubblicizzati.

Pensione Opzione Donna 2019: tutte le news su proroga

Il post pubblicato sulla pagina Facebook “Movimento Opzione Donna”, continua entrando più nel dettaglio del tema pensionistico. “Il tema delle pensioni, di vitale importanza nel nostro Paese, non può essere abbandonato o liquidato per la miopia adottata dall’Europa nei nostri confronti, e delle donne in particolare.

Quest’ unica possibilità concessa alle Donne con Opzione Donna solo grazie ad una battaglia senza quartiere portata avanti per tre anni nelle piazze e sui social e che ha visto per lo più parlamentari donne “remare contro” , deve segnare un inizio e non una fine. L’inizio di un vero ascolto da parte dell’Europa, il rinnovo di un impegno già assunto dall’Italia”. Questo quanto si legge. Secondo l’amministratrice sarebbe ora di iniziare a cambiare le cose e di prendere atto per l’ennesima volta di un welfare che è ancora di moda, che penalizza le Donne. ” BISOGNA CAMBIARE IL WELFARE! La Politica “molto esigente” che esclude le Donne, al pari degli altri “mestieri”, NON è vera Politica, si riduce solo ad essere “lo specchio” della realtà, replicandola senza innovarla. LA POLITICA DELLE DONNE E PER LE DONNE ESIGE AZIONI AUTENTICHE DI RINNOVAMENTO”, ha dichiarato ancora Lucia Rispoli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *