Pensioni, come e perché consultare l’estratto conto preventivo

Non tutti hanno ben chiaro come è possibile consultare il proprio estratto conto preventivo alla pensione. L’estratto conto contributivo altro non è che quel documento che va ad elencare tutti i contributi effettuati all’INPS in favore del lavoratore per quanto riguarda proprio la pensione e nello specifico a riepilogare i versamenti da lavoro quelli figurativi e riscatto che sono suddivisi sulla base della gestione alla quale il lavoratore risulta iscritto. È proprio grazie all’ estratto conto contributivo che i lavoratori hanno la possibilità di poter verificare la regolarità dei contributi versati in modo automatico, oppure dai propri datori di lavoro per segnare così eventuali discordanze direttamente all’INPS. Come consultare l’estratto conto?

Pensioni, come consultare l’estratto conto

All’interno dell’ estratto conto previdenziale sono inseriti tutti i dati anagrafici del lavoratore nonché i versamenti previdenziali che sono suddivisi in periodo di riferimento, tipologia contributi contributi utili espressi in giorni, settimane o mesi sia per il calcolo della pensione che per il raggiungimento del diritto, retribuzione o reddito riferimenti del datore di lavoro,, eventuali note riportate alla fine dell’estratto. Per poter consultare l’estratto conto bisognerà  seguire una guida e accedere poi ai vari passaggi del servizio telematico dedicato. Grazie a questo servizio il dipendente pubblico potrà effettuare delle verifiche e tutti gli approfondimenti necessari proponendo anche una richiesta di variazione della posizione assicurativa nel caso in cui si dovessero riscontrare degli errori oppure delle inesattezze.

Come consultare l’estratto conto previdenziale

La prima cosa da fare sarà quella di accedere al servizio www.inps.it ed in home page cliccare su “tutti i servizi”, selezionando poi la lettera E e scegliere il servizio estratto conto contributivo. A questo punto però è necessario inserire il codice fiscale e il codice pin che ricordiamo essere rilasciato direttamente dall’Inps, oppure una identità spid o ancora una carta nazionale dei servizi per poter accedere all’area riservata e selezionare così la funzione estratto conto gestione pubblica.

Cosa riscontrare

Attraverso la consultazione dell’ estratto conto gestione pubblica è possibile quindi riscontrare note a margine in corrispondenza di un periodo di servizio che indicano che le informazioni presenti potranno essere oggetto di ulteriori approfondimenti, ed ancora periodi di servizio mancanti o errati e periodi riscattati o ricongiunti con provvedimento già emesso mancanti o errati e retribuzioni successive al 1 gennaio 1993 mancanti o errate. Ad ogni modo, consultare l’estratto conto è importante soprattutto per segnalare eventuali errore o incongruenze.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.