Press "Enter" to skip to content

Questa startup consente di inviare una scatola di cacca alle persone che odi

A prima vista, ciò che colpisce di Shit Express è il suo breve slogan: “Invia un pezzo di cacca in una scatola a qualcuno“. In breve, la start up ha riassunto in questa frase tutta la sua attività.

Attualmente, Shit Express offre solo cacca di cavallo, ma ha in programma di diversificare la sua offerta per includere quella di altri animali. Dato che concorrenti come PoopSenders si impegnano a raccogliere e consegnare cacca di gorilla ed elefanti, la diversità dei prodotti sarà sicuramente una mossa intelligente. Per ora, però, quella di cavallo genera ancora la stessa reazione di stupore e ilarità.

Al momento, i clienti possono richiedere un messaggio personalizzato da includere nel pacchetto e persino scegliere tra adesivi per emoticon sorridenti o con faccia arrabbiata. L’imballaggio può essere semplice e misterioso per migliorare il livello di sorpresa del destinatario.

Qualche problema nella spedizione

Con consegne in tutto il mondo utilizzando i servizi postali tradizionali, è qui che le cose diventano legalmente problematiche. “La trasmissione per posta di materiale offensivo è un reato punibile dalla legge“, il che significa che Shit Express potrebbe essere visto come una facilitazione dell’attività illegale. Tuttavia, cosa viene considerato “materiale offensivo”? Rifiuti corporei normali? Una scatola di escrementi può benissimo essere un campione di feci usato per scopi scientifici o diagnostici.

Inoltre, la cacca animale è classificata come materiale pericoloso e quindi soggetta a severi requisiti di imballaggio ed etichettatura. Deve essere imballata in tipi specifici di contenitori normalmente disponibili nei centri di raccolta, essere completamente sigillata e avere un’etichetta di avvertimento. Il mittente deve inoltre fornire una notifica preventiva alle strutture che gestiranno l’articolo.

Non sembra che Shit Express segua tutte queste linee guida. Ma dato il numero di persone che hanno fatto consegnare con successo cacca ai loro nemici o vittime di battute, non sarebbe difficile presumere che sia l’Australia Post sia il servizio postale degli Stati Uniti non esaminino gli articoli da vicino, forse per motivi di privacy o efficienza. Persino c’è chi ha spedito gli escrementi in una scatola di Tiffany con successo in numerose occasioni, non che sia un brillante esempio di cittadino conservatore rispettoso della legge.

La realtà è che ci sono un certo numero di attori sul mercato che confezionano e distribuiscono merda. Secondo la stampa internazionale, MailPoop ha aperto la strada alla consegna di escrementi nei primi anni 2000, ma è stata superata dai suoi successori tra cui ShitSenders, PoopSenders, SmellyPoop, I Poop You e altri servizi con nomi più discreti.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.