Reddito di cittadinanza ultimissime: cos’è e come funziona, quali sono i requisiti

Pubblicato il: 24 Gennaio 2019 alle 6:10

Fortemente voluto dal Movimento 5 Stelle, il reddito di cittadinanza finalmente è una realtà e lo sarà ancora di più a partire dal mese di aprile 2019, gazie all’approvazione e pubblicazione del testo legge di bilancio 2019 in Gazzetta Ufficiale e del decreto reddito di cittadinanza 2019, la cui approvazione è stata ufficializzata lo scorso 17 gennaio 2019 dal Consiglio dei Ministri.

A breve ci sarà la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Ma come funziona questo reddito di cittadinanza? Va detto che si tratta di un aiuto economico che il MoVimento 5 Stelle intende destinare a 5,5 milioni di Italiani che si trovano a vivere purtroppo in condizioni disagiate e che quindi sono privi di reddito, oppure hanno dei redditi troppo bassi. Il MoVimento 5 Stelle pensa al reddito di cittadinanza già dal 2013 proprio come una misura per contrastare la povertà, l’esclusione sociale, la disuguaglianza e promuovere così il diritto al lavoro e alla formazione professionale attraverso delle politiche specifiche destinate al sostegno economico e all’inserimento sociale di tutte quelle persone che si trovano a rischio emarginazione cercando di introdurli quanto possibile nel mondo del lavoro.

Adesso il governo Conte ha provveduto quindi ad approvare questo reddito di cittadinanza nella legge di bilancio 2019, insieme anche ad altre importanti misure come quota 100, la pace fiscale saldo e stralcio, la riduzione delle tasse con delle semplificazioni fiscali e la via anche della flat Tax per i pensionati stranieri che si trasferiscono al Sud Italia e tante altre misure e a favore delle famiglie numerose, che purtroppo sono sempre più esposte al rischio povertà. Il reddito di cittadinanza consisterebbe nell’erogazione di un Contributo economico nei confronti quindi dei nuclei familiari che si trovano a vivere in condizioni disagiate e soprattutto è volto al raggiungimento della soglia dei €780 mensili che è considerata la soglia minima per poter vivere.

Quindi sulla base di ciò, se in una famiglia c’è soltanto una persona senza reddito ha diritto a €500 più €280 di integrazione per l’affitto, quindi €780 netti al mese, mentre se sta pagando un mutuo l’integrazione sarà pari a €150. Per poter ottenere questo reddito di cittadinanza bisognerà essere però in possesso di determinati requisiti sia ISEE che di patrimonio, residenza, età. Non solo, per poter mantenere nel tempo il reddito di cittadinanza è opportuno seguire delle regole ben precise, altrimenti si rischia di perdere il sussidio.

Sono previsti anche molti vantaggi per le imprese che decideranno di assumere i beneficiari del reddito di cittadinanza 5 Stelle, dei laboratori per la creazione di nuove imprese, concessioni di beni demaniali per Le startup innovative ed anche per il recupero agricolo. Il reddito di cittadinanza viene erogato attraverso un’apposita carta al reddito di cittadinanza ed una applicazione web e smartphone. La carta permetterà di poter effettuare acquisti per beni di prima necessità e alimentari, mentre con l’applicazione web  si potrà pagare l’affitto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *