Robbie Williams ha una malattia: “Complicato anche alzarmi dal letto”

Pubblicato il: 16 Dicembre 2019 alle 1:25

Robbie Williams ha rilasciato ai suoi fan una dichiarazione davvero particolare parlando della malattia con cui combatte da anni. Il cantante ha deciso di non tenere per sé questo segreto e di volerlo condividere con il mondo, anche se adesso sono davvero tantissime le persone che sono preoccupate per il suo futuro e per il suo quotidiano, ecco di cosa si tratta.

Robbie Williams dopo la paternità

In questi anni abbiamo visto cambiare radicalmente la vita di Robbie Williams che da star sul palco e degli eccessi nella vita privata, si è ritrovato nelle vesti di padre conquistando i fan che non avrebbero mai immaginato una cosa simile nella vita del cantante. Ebbene sì, anche Robbie Williams ha ceduto davanti lo sguardo della donna amata che ha creduto in lui e che gli ha annunciato l’arrivo di un bambino che avrebbe sconvolto la sua vita.

Robbie Williams ad oggi sembra essere una persona completamente diversa da quella che era agli esordi della carriera, la musica non è cambiata ma il valore dei sentimenti sicuramente sì. Oggi a far discutere è una confessione molto personale che ha voluto fare l’artista.

Robbie Williams parla della mattia

Secondo quanto reso noto da Lettoquotidiano, Robbie Williams ha parlato della sua malattia in occasione di una passata intervista rilasciata durante una trasmissione radiofonica della BBC.

Il cantante parlando della sua battaglia personale, decidendo di non nascondersi più agli occhi della gente, ha voluto affrontare un argomento così delicato affermando: “C’è qualcosa che non torna in me. Ho dei punti ciechi, dei buchi neri. Forse è asperger o autismo. Non so bene cosa abbia, ma ho qualcosa”.

“Ho una forma di malattia mentale”

Sempre secondo quanto riportato da Lettoquotidiano, Robbie Williams parlando della malattia contro la quale lotta da anni ha anche ulteriormente dichiarato: “È un lavoro piuttosto difficile stare nella mia testa. Ho un’interessante forma di malattia mentale compulsiva, ossessiva”.

La quotidianità sarebbe resa difficile dalla malattia in questione, sulla quale però l’artista non ha voluto rendere i dettagli. Per una persona che è sempre e costantemente esposta ai riflettori mediatici ogni piccolo gesto diventa complicato, come anche il semplice raccontare qualcosa di estremamente così intimo e personale. Robbie Williams, non a caso, ha concluso la sua intervista affermando: “Le cose che ho fatto il giorno prima possono diventare incredibilmente difficili e non so perché sia tanto difficile per me anche alzarmi dal letto. Ma sono così”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *