Press "Enter" to skip to content

Ryanair, nuove tariffe per bagagli a mano: cosa cambia?

RyanAir cambia ancora le regole e novità molto importanti arrivano anche sul fronte tariffe sui bagagli a mano. La compagnia aerea low cost irlandese sembra aver previsto dei nuovi costi per i passeggeri che viaggiano sui velivoli di loro proprietà. Si tratta di un cambiamento che, stando a quanto denunciato da Federconsumatori, dimostra la perseveranza della compagnia nel voler portare avanti una condotta poco trasparente che non fa altro che generare confusione nei consumatori. Ma cosa cambia adesso? Ci sarebbe la tariffa basic con la quale il passeggero può portare in cabina soltanto una piccola borsa personale dalle dimensioni massime di 40x20x25 cm. E’ possibile, al momento della prenotazione, aggiungere poi un’opzione che prevede un secondo bagaglio a mano e l’imbarco prioritario il cui costo varia da 6 ai 12 euro.

Nel caso in cui il biglietto non abbia inclusa l’opzione “secondo bagaglio” ed il passeggero voglia acquistarla direttamente in aeroporto, il prezzo arriva a circa 20 euro per l’acquisto al banco deposito e 25 euro per l’acquisto al gate di imbarco. Al momento della prenotazione, quindi, Federconsumatori ha sottolineato che il consumatore deve poter portare un secondo bagaglio, deve poter acquistare l’imbarco prioritario, visto che non esiste un’opzione che permetta di aggiungere al biglietto soltanto il bagaglio a mano e che assicuri al passeggero di avere lo spazio necessario a posizionare la valigia in cabina.

Antitrust sanziona Ryanair per la policy sui bagagli

Ryanair e Wizzair, come ricorda Federconsumatori, sono state sanzionate dall‘Antitrust riguardo la policy sui bagagli ma non solo, anche per dei comportamenti a dir poco equivoci che la compagnia sta mettendo in atto nell’ultimo periodo. “ Si tratta di una condotta che, non ci stanchiamo di ribadirlo, non solo genera confusione ma che di fatto impedisce la concreta e reale comparabilità con le tariffe applicate dagli altri vettori. Il comportamento di Ryanair, oltre a provocare un continuo aumento dei costi, è un vero e proprio affronto al diritto degli utenti alla trasparenza e alla completezza delle informazioni“, è questo quanto dichiarato dai consumatori.

Ricordiamo che Ryanair e Wizzair sono state sanzionate dall’Antitrust proprio in merito alla policy sui bagagli (anche se il provvedimento dell’Agcm è stato sospeso da parte del TAar del Lazio) e che comunque è da tempo che la compagnia mette in atto comportamenti a dir poco equivoci: si tratta di una condotta che, non ci stanchiamo di ribadirlo, non solo genera confusione ma che di fatto impedisce la concreta e reale comparabilità con le tariffe applicate dagli altri vettori. Il comportamento di Ryanair, oltre a provocare un continuo aumento dei costi, è un vero e proprio affronto al diritto degli utenti alla trasparenza e alla completezza delle informazioni”, conclude la nota. Ad ogni modo, tutti coloro i quali avessero bisogno di informazioni possono rivolgersi alle sedi presenti sul territorio nazionale, oppure allo Sportello SOS Turista che è possibile contattare al numero 059.251108, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.30.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *