Scadenze fiscali marzo 2019: Saldo Iva, Certificazione unica, Rdc, il calendario

Print Friendly, PDF & Email

Siamo ormai giunti alla fine del mese di febbraio e quindi è anche arrivato il momento di dare uno sguardo alle scadenze fiscali di marzo 2019. Gli appuntamenti sono davvero tanti a co6minciare dalla certificazione unica, reddito di cittadinanza, a finire al saldo IVA. Come si può capire sono diversi gli adempimenti da rispettare nel mese di marzo, ma vediamo con ordine le date quelle più importanti da segnare sul calendario fiscale.

Scadenze fiscali 4 marzo

La prima data ad essere segnata sul calendario sarà quella del 4 marzo ovvero quando è previsto il versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto che sono stati stipulati lo scorso primo febbraio 2019 o che sono stati rinnovati tacitamente sempre la stessa data. La scadenza vale sia per i soggetti contraenti di contratti di locazione che di affitto che però non hanno optato per un regime della cedolare secca.

Scadenze fiscali 6 marzo 2019

Questa è una delle date più importanti del calendario fiscale del mese di marzo 2019. Il motivo è piuttosto semplice visto che è mercoledì 6 marzo entrerà ufficialmente in vigore il reddito di cittadinanza. Come tutti sappiamo, questa è una delle novità più importanti del 2019, introdotto dalla riforma pensioni e dal decreto attuativo che è stato approvato lo scorso 17 gennaio e pubblicato in Gazzetta il 28 gennaio. Si tratta di un aiuto economico che appunto verrà erogato nei confronti di quelle famiglie che versano in particolari condizioni di povertà. Dal 6 marzo si potranno inoltrare le domande sul sito governativo,  quindi attraverso il sito www. redditodicittadinanza.gov.it, presso gli uffici di Poste Italiane o attraverso CAF. Tutti coloro che presenteranno la domanda entro il 31 marzo, riceveranno entro il mese di aprile l’importo direttamente sulla propria carta reddito di cittadinanza.

Scadenza fiscale 7 marzo 2019

E’ la volta della certificazione unica e giovedì 7 marzo sarà il giorno che aprirà gli adempimenti fiscali relativi alla certificazione unica 2019. I sostituti d’imposta saranno tenuti quindi ad inviare direttamente all’Agenzia delle Entrate via telematica tutti i dati relativi ai propri dipendenti al periodo di imposta 2018.

Scadenza fiscale 15 marzo 2019

Venerdì 15 marzo invece è prevista la scadenza per l’acquirente unico Spa riguardo alla comunicazione all’Agenzia delle Entrate di tutti i dati riguardanti il canone TV addebitabile Oppure accreditabile nelle fatture della bolletta elettrica

Scadenze fiscali 18 marzo 2019

Lunedì 18 marzo invece è previsto il versamento INPS del saldo IVA 2018 e dell’acconto IVA 2019. Coloro i quali non provvederanno al pagamento entro questa data, potranno pagare entro il 30 di giugno con una maggiorazione dello 0,40% per ogni mese successivo al mese di marzo. Le società di capitali sempre lo stesso giorno, dovranno versare la tassa annuale di concessione governativa 2019 per la vidimazione dei libri sociali. Quella del 18 marzo è anche una data importante per i versamenti dei contributi INPS e sarà anche dovuto il versamento dei contributi INPS per i collaboratori a progetto occasionali e associati in partecipazione corrisposti nel mese precedente. Sempre lo stesso giorno è previsto il versamento mensile delle imposte relative alle transazioni finanziarie e anche il versamento della quota mensile del TFR non destinate a forme pensionistiche complementari.

Scadenze fiscali 25 marzo 2019

Lunedì 25 marzo invece bisognerà presentare in via telematica gli elenchi intrastat relativi alle cessazioni e acquisti intracomunitari e dalle prestazioni dei servizi relativi al mese precedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.