Simona Ventura e Giovanni Terzi, una relazione appena sbocciata che ci ha lasciato entrambi sorpresi

Sì, io e Simona ci frequentiamo da un mese. È una relazione appena sbocciata che ci ha lasciato entrambi sorpresi. Perché ci conosciamo da anni, ma solo ultimamente ci siamo guardati in modo diverso. Stiamo a vedere come questa storia si svilupperà, intanto è molto bella e promettente». Con queste parole Giovanni Terzi, architetto, scrittore e politico milanese, conferma in esclusiva a Gente il gossip che ha infiammato le feste natalizie: Simona Ventura, che a inizio novembre aveva detto addio a Gerò Carraro con un video girato e postato su Instagram, è di nuovo innamorata. E l’uomo nuovo è lui, Terzi. «Abbiamo tenuto tutto segreto perché non sappiamo nemmeno noi come evolveranno le cose», continua Terzi. «Per ora stiamo molto bene insieme.

Vorrei precisare però che il nostro legame non c’entra con la rottura di Simona e Gerò». La fine della relazione tra la Ventura e Carraro, dopo ben sette anni, aveva in effetti lasciato tutti di stucco. Anche perché Gerò ha affiancato per anni Simona nella crescita dei figli ed è particolarmente affezionato a Caterina, adottata dalla Ventura nel 2014 e alla quale ha fatto quasi da padre. Tanto che, anche dopo la fine della relazione, l’imprenditore avrebbe mantenuto un appartamento nello stesso stabile della presentatrice per poter continuare a vedere la bambina. Ma doveri verso i ragazzi a parte, l’amore tra Simona e Gerò era evidentemente venuto meno da un pezzo. E nel frattempo erano germogliate nuove attrazioni. Poche settimane dopo l’annuncio congiunto di separazione, Carraro era stato sorpreso in un lussuoso hotel di Sankt Moritz in atteggiamenti intimi con Laura Moretti, regina della moda meneghina, nonché amica di Simona.

La Ventura, d’altronde, aveva dichiarato di avere scoperto altre  priorità dopo l’aggressione subita a luglio dal primogenito Niccolò fuori da una discoteca milanese, un dramma che l’aveva anche riavvicinata all’ex marito, nonché padre dei suoi due figli maschi, Stefano Bettarini. «Nic ha bisogno che gli stia vicina », aveva detto all’indomani della fine della storia con Carraro. Per la Ventura si prospettava dunque un 2019 all’insegna solo di lavoro e famiglia: dopo il successo di Temptation Island (Canale 5), che l’ha riportata in auge dopo anni ai margini, si profila ora un ritorno in Rai come conduttrice della sesta edizione di The Voice. Carlo Freccero, direttore di Raidue, avrebbe fatto carte false per sottrarre SuperSimo a Mediaset. Ma ecco che, forse inaspettatamente, l’amore ha bussato di nuovo alla porta della conduttrice.

L’ha portato una persona che conosce da anni e che forse non aveva mai  guardato con gli occhi della passione. «Simona è una donna straordinaria», spiega ancora Terzi a Gente. «La ammiro molto come star e come madre». Le priorità rimangono ancora i figli, per entrambi. Simona ha trascorso il Natale e il Capodanno da sola con Niccolò, Giacomo, Caterina e i suoi familiari più stretti. E così ha fatto Giovanni, che ha due figli maschi da due donne diverse. Le foto postate sui profili social di entrambi dimostrano che ancora non è il momento di parlare di famiglia allargata. Anche se, sia la Ventura che Terzi, sanno come si gestiscono i legami con ex e figli nati da relazioni diverse. Giovanni Terzi, classe 1964, è un affascinante rubacuori della scena milanese. È figlio del giornalista e scrittore Antonio Terzi (1925-2001), che fu anche direttore di Gente, dal 1970 al 1983. E infatti il nostro settimanale, nel 2011, aveva intervistato Giovanni per l’uscita del libro Vorrei assomigliare a mio padre (Ares Edizioni). «Mio padre era un buono sostanziale, vorrei essere come lui», disse in quell’intervista. «Io sono un buono formale, invece, cioè a seconda del momento». Il lungo curriculum di Giovanni Terzi è ricco di avvenimenti, vittorie e sofferenze e anche di gossip.

Cresciuto nella Milano degli anni di piombo (all’epoca suo padre rifiutò la scorta sebbene il generale Dalla Chiesa sospettasse che fosse sulla lista nera delle Brigate Rosse), è laureato in architettura. «Mi è sempre piaciuto scrivere», ci aveva detto. «Ma mio padre mi ha sempre sconsigliato di intraprendere il suo mestiere». Alla fine degli anni Novanta Terzi venne arrestato per corruzione, ma fu assolto otto anni dopo con formula piena perché il fatto non sussisteva. È stato assessore al Comune di Milano durante la giunta di Letizia Moratti, è tuttora un esponente politico di Forza Italia, opinionista Tv e scrittore. Anche la sua vita sentimentale è piuttosto movimentata. Dalla prima moglie, scomparsa quest’anno, ha avuto il figlio Lodovico, che oggi ha 24 anni. «La separazione è un atto di estremo egoismo: due persone in quel momento pensano solo a se stesse, non ai figli», ha detto Terzi riflettendo sulle sue scelte passate. «Ogni rapporto si può ricucire se esiste la volontà di farlo».

Dopo la fine del primo matrimonio, all’inizio del Duemila Terzi si era legato all’attrice Dalila Di Lazzaro, che di lui disse: «È un compagno meraviglioso, il mio sole. È una persona onesta e pulita». Ma anche quell’amore è finito malamente. Ritroviamo Terzi protagonista delle cronache rosa nel 2008, quando sposa Silvia Fondrieschi, esperta di comunicazione, dalla quale ha il figlio Giulio Antonio, oggi 9 anni. Sembra una storia destinata a durare, la coppia frequenta i salotti della Milano bene, incrocia spesso Simona Ventura, e certo Giovanni non immaginava che un giorno sarebbe stato al suo fianco come compagno. Poi anche il grande amore con Silvia giunge al capolinea. «Io però ho sempre mantenuto rapporti bellissimi con le mie ex», ci dice Terzi. «Il giorno di Natale ero con Silvia, nostro figlio Giulio e anche Lodovico». Come sarà il 2019 per Simona e Giovanni è ancora tutto da scrivere e da vedere. Intanto il nuovo anno si apre per entrambi con un palpito del cuore. E come dice Terzi: «Se sono rose, fioriranno».

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.