Sinisa Mihajlovic “Vorrei salutarvi vi voglio bene”, lo dice dopo la chemio

Pubblicato il: 10 Ottobre 2019 alle 7:39

L’annuncio della malattia ed il ritiro dal mondo dello sport aveva fatto rimanere tutti senza parole alcuni mesi fa. Adesso dopo alcuni mesi di silenzio, mesi in cui si è sottoposto a delle cure, è tornato a parlare ed ha voluto salutare tutti. Stiamo parlando di Sinisa Mihajlovic, però il tecnico serbo che, come abbiamo già anticipato, alcuni mesi fa ha annunciato purtroppo di essere costretto a ritirarsi per problemi di salute. Adesso il tecnico è tornato a parlare, dopo avere concluso il suo secondo ciclo di cure per combattere la leucemia. Per parlare Sinisa ha scelto un momento preciso, ovvero ha voluto inviare un messaggio di auguri che è stato proiettato prima della partita.

Nel video, Sinisa esordisce in questo modo: “Aspettate un po’ ragazzi, vorrei salutarvi anch’io. Mi spiace di non essere lì con voi, sono uscito dall’ospedale ieri e avevo tanta voglia di rivedere mia moglie e i miei figli: mi scuserete per questo. Vorrei ringraziare tutti i voi, i tifosi del Bologna e la società per quello che avete fatto per me, per questi momenti in cui mi siete stati vicini e mi avete dato tanta forza”.

Poi il tecnico parla della malattia e delle cure, alle quali ormai da diverse settimane si sta sottoponendo. Il mister rossoblù in questo messaggio ha poi continuando dicendo: “In questo mio momento particolare sto lottando contro questa malattia, e sono sicuro che vincerò grazie anche a voi e all’amore della mia famiglia. Vorrei salutare i ragazzi del Real Madrid che sono venuti a festeggiare con noi i 110 anni del Bologna, una cosa che deve essere un grande orgoglio per tutta la città di Bologna e per tutti i bolognesi. Uno speciale saluto ai miei due fratelli Karembeu e Seedorf, vi voglio bene ragazzi”.

Sinisa Mihajlovic, il saluto commosso dopo due ciclo di chemioterapia

Il messaggio del tecnico serbo è stato molto apprezzato ed ha commosso tutti in campo e sugli spalti. Sinisa ci ha tenuto particolarmente a salutare tutti ed ha fatto sapere quali sono ad oggi le sue condizioni di salute. “Ora non voglio più rubarvi altro tempo: cominciate a giocare. Solo due parole a Marco Di Vaio: fatevi valere e non facciamo cazzate, perché dobbiamo vincere”, ha concluso il tecnico. Subito dopo aver mandato in onda il messaggio, è iniziato il match dove a dare spettacolo sono state le leggende del Bologna e del Real Madrid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *