Terremoto a Londra, scossa avvertita vicino l’aeroporto di Gatwick. Paura tra i residenti

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.0 della scala Richter, è stata registrata nella notte nel Regno Unito ee più nello specifico a Londra. È stata avvertita da migliaia di cittadini britannici che si sono allarmati e sono scesi per le strade. Il Sisma è stato registrato alle ore 3:42, secondo Il British geological Survey ed è stato avvertito soprattutto vicino all’aeroporto di Londra di Gatwick e di conseguenza dalle persone che vivono nel West sussex greater London e Surrey. Secondo quanto riportato dal British Geological Survey (BGS), la scossa ha avuto epicentro a circa 2 chilometri da Newdigate, a sud della capitale inglese. Purtroppo non si tratta dell’unica scossa di terremoto avvenuta proprio in queste settimane, visto che negli ultimi due questa è la quarta scossa e anche la più forte registrata nella zona.

Testimonianze

Nello specifico, le persone hanno riferito di avere sentito tremare la terra nel West sussex con un residente che si è detto addirittura sbalordito. Fortunatamente non si è registrato alcun tipo di danno a cose o a persone. «Mia moglie ed io stavamo guardando la TV e abbiamo sentito quello che pensavamo fosse un rombo di tuono. Il divano stava tremando. Non ho mai sentito nulla di simile in tutta la mia vita», è questo quanto raccontato da David Welch. Ad essere rimasto sbalordito non è soltanto questo testimone, ma diverse persone hanno ammesso di avere sentito i loro appartamenti tremare e molti impauriti sono scesi per le strade. «Stavo sognando che la mia casa si stava spostando, poi mi sono svegliato e sono andato su Twitter: lì ho scoperto del terremoto», scrivono altri utenti su Twitter.

I precedenti

Come abbiamo detto, quella di oggi non è stata la prima scossa avvertita nella zona, ma la quarta registrata nelle ultime due settimane ed anche quella più forte. Soltanto il 14 febbraio erano state registrate ben due scosse di magnitudo 2.4 e 2, seguite poi 5 giorni dopo da un’altra scossa  di magnitudo 2. In molti si sono domandati se questi eventi sismici che si susseguono dallo scorso Aprile, possono essere in qualche modo collegati alle trivellazioni petrolifere che recentemente si sono verificate nella zona. Intervenuto sulla questione il dottor Stephen Hicks, sismologo dell’Imperial College di Londra, i quale dice che non sembra esserci una correlazione tra i due eventi e nello specifico ha dichiarato che non ci sono dati che confermano che la causa di queste scosse sia proprio nelle trivellazioni.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *