Wanna Marchi e Stefania Nobile dalla D’Urso. “Abbiamo venduto sale a deficienti”, il pubblico insorge

E’ andata in onda nella serata di ieri la seconda puntata di “Live-Non è la D’Urso” e sembra che abbia avuto un successo esagerato. Protagoniste di un momento della prima serata di Canale 5, andata in onda mercoledì 20 marzo, sono state Wanna Marchi e la figlia Stefania Nobile e sembra che il loro intervento abbia creato il caos all’interno dello studio, ma anche sui social. Le due ex teleimbonitrici dopo avere scontato anni di carcere per bancarotta fraudolenta, truffa aggravata ed associazione per delinquere finalizzata alla truffa, ad oggi vivono in Albania e sono tornate in Italia soltanto per partecipare alla trasmissione della D’Urso.

Non è la D’Urso, tutti contro Wanna Marchi e Stefania Nobile

Ospiti in studio di Barbara D’Urso, mamma e figlia ovvero Wanna Marchi e Stefania Nobile e sin dal primo momento hanno dimostrato il loro carattere battagliero che hanno mantenuto per tutto il resto della puntata. È intervenuto contro le 2 anche il pubblico con tanta resistenza e proprio nei confronti di un un uomo presente in studio, sarebbe stato insultato pesantemente da Stefania Nobile soltanto perché lo stesso avevo urlato qualcosa contro le loro affermazioni. “Abbiamo venduto sale a deficienti”. “Eccolo, il cog*** della serata. Un cog*** ci vuole sempre”. Queste le dichiarazioni di Stefania Nobile che hanno mandato il pubblico totalmente in escandescenza, che ha iniziato a fischiare ed insultare mamma e figlia.

Ospiti in studio nelle sfere Enrica Bonaccorti, Francesca Barra, Mauro Coruzzi, Paolo Del Vecchio e Alessandro Cecchi Paone, quasi tutti tranne Paolo Coruzzi sono stati piuttosto duri nei confronti di Stefania e Wanna. Alle prime domande degli opinionisti le due, ma soprattutto Stefania, alzandosi in piedi ha risposto in questo modo. “Ho fatto 3 anni secchi, addirittura 5 giorni in più, sono uscita solo per operarmi. Tempo fa, in un programma radiofonico, incontrai la signora Bonaccorti che fece finta di non conoscermi. Volevo capire se ha paura che un ex carcerato possa contaminarla. Posso stringerle la mano? (….) Pochi giorni fa ho incontrato Roberto Formigoni, mio cliente al ristorante per anni. Vado a salutarlo, ma mi guarda con una faccia schifata. Oggi è a Bollate”.

Wanna Marchi ancora sotto accusa. La frase shock a Live-Non è la D’Urso

«Siamo state punite per aver venduto sale a dei deficienti che ci hanno creduto» , è questa la frase shock pronunciata da Wanna Marchi durante la seconda puntata del programma condotta da Barbara D’Urso. Le due hanno scontato ben nove anni e sei mesi per bancarotta fraudolenta, truffa aggravata e associazione per delinquere finalizzata alla truffa.” Chi commette reati gravi come le violenze non fa un giorno di galera, noi li abbiamo scontati tutti e pure di più. Avremmo potuto patteggiare e non l’abbiamo fatto. Sappiamo gli sbagli che abbiamo fatto“, ha aggiunto ancora Stefania, assecondata dalla madre. “A mattino 5 hanno fatto vedere i chirurghi plastici e delle persone squartate e noi siamo state punite per aver venduto sale a dei deficienti che ci hanno creduta”, ha aggiunto la Marchi tra i fischi del pubblico. Poi ha proseguito dicendo: “Io sono molto serena ho chiuso la partita con la giustizia, meno vengo in Italia e meglio sto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *