Ambra Angiolini la confessione a Verissimo: il drammatico racconto della malattia

Nel pomeriggio di oggi, Ambra Angiolini si racconterà nel salotto di Silvia Toffanin a Verissimo. L’attrice si racconterà a 360° e saranno tanti i momenti di commozione. Intervistata da Silvia Toffanin, l’attrice si racconterà e parlerà della sua battaglia contro la bulimia ed ancora della maternità, dell’ex marito Francesco Renga e anche della sua attuale storia con Massimiliano Allegri. Tutto questo oggi, nel pomeriggio di sabato 14 novembre 2020.

Verissimo, Ambra Angiolini ospite nel salotto di Silvia Toffanin

Come abbiamo già avuto modo di anticipare, nel pomeriggio di oggi nel salotto di Silvia Toffanin, ci sarà ospite Ambra Angiolini il quale si lascerà andare a diverse dichiarazioni, alcune di queste anche molto importanti. Sembra che già in questi giorni Ambra avesse parlato del problemi di salute del quale ha sofferto in passato e dei quali ne ha parlato nel suo libro intitolato “InFame”.

La confessione sulla malattia

Ambra ha raccontato così la sua battaglia contro la bulimia, un disturbo alimentare del quale ha sofferto. “Mangiare era il modo di sfogare la mia incapacità di chiedere aiuto. Ho sempre cercato di fare male a me stessa e mai agli altri”, queste le parole dell’attrice. Poi la stessa a Silvia Toffanin, che le ha chiesto quale fosse stato il momento più buio, avrebbe risposto così: “Ad un certo punto, non riesci più a vedere lucidamente quello che succede fuori. Tutto il percorso è buio e luce, hai dei momenti di grande felicità alternati a momenti di disperazione totale. Quando però perdi anche il motivo per il quale succede, lì cominci ad avere una paura che ti porta a cercare altro senza stancarti mai, fino a che, ma non per tutti, arriva il lieto fine…”.

Chi l’ha aiutata a guarire, da Jolanda a Francesco

Ambra ha anche confessato come è riuscita a superare questo brutto momento, sottolineando di essere stata salvata dai suoi figli, ma soprattutto dalla figlia Jolanda, nata dall’amore con Francesco Renga. Lei ha fatto in modo che la mia pancia diventasse improvvisamente il posto più accogliente e pieno della terra. In un momento in cui mai avrei voluto che accadesse, me la son dovuta portare dentro per nove mesi finché non è uscito il mio miracolo più bello”. Questo il racconto piuttosto commovente dell’attrice la quale ammette che anche Francesco Renga è stato importante in questo suo percorso di guarigione. “Francesco era bulimico di sorrisi, rideva sempre. Ho capito che avevamo qualcosa in comune, ci siamo presi per mano e riconosciuti”, ha aggiunto l’attrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *