Aumento pensione di invalidità 2020, a chi spetta? Nuovi importi e beneficiari

Aumento pensione di invalidità 2020, a chi spetta e qual è il nuovo importo? Con la circolare n.107 del 23 settembre 2020, sembra che l’Inps abbia dato il via finalmente all’incremento al milione a partire dal 18esimo anno di età per gli invalidi civili totali, sordi o ciechi assoluti titolari di pensione oppure titolari di pensione di inabilità.

Pensione di invalidità 2020, al via l’aumento

A decorrere dal 20 luglio 2020, agli invalidi civili totali, ciechi assoluti e sordi titolari di pensione di inabilità è riconosciuta d’ufficio una maggiorazione economica tale da garantire un reddito complessivo pari per il 2002 a 651,51 euro per tredici mensilità”. Va sottolineato che tale aumento non avverrà in modo automatico. Nella circolare diffusa dall’Inps si legge ancora che in forza all’articolo 38, comma 4 della legge n. 448/2001 così come modificato dall’articolo 15 del decreto legge n.104/2020, i titolari di pensione di inabilità ai sensi della legge n.22271984 articolo 2 di età superiore ai 18 anni è riconosciuto un incremento per 13 mensilità nella misura della maggiorazione sociale di cui all’articolo 1 della legge 29 dicembre 1988, n.544 fino a garantire un reddito mensile proprio pari a 516,46 euro al mese sempre che sussistano i requisiti di età anagrafica e reddito, sia personale che cumulato.

A chi spetta e nuovo importo

Ad ogni modo, come abbiamo già anticipato, tutti gli interessati, che dovranno avere comunque un’età anagrafica inferiore ai 60 anni dovranno presentare istanza all’Ips e seguire in questo caso le modalità che sono state diffuse dall’Ente per poter ottenere questa maggiorazione. Si riconoscerà così il beneficio a partire dal primo giorno del mese successivo a quello in cui è stata effettuata la richiesta e non potrà essere in alcun modo antecedente al 1° agosto 2020. Coloro i quali presenteranno domande entro il 9 ottobre 2020, riceveranno la maggiorazione con decorrenza a partire dal 1° agosto, nel caso ciò venga richiesto.

L’annuncio del Premier Conte

L’annuncio era stato dato lo scorso mese di agosto, direttamente dal Premier Conte, il quale nel corso della conferenza stampa dopo l’ok arrivato dal Consiglio dei ministri aveva dichiarato che sarebbero stare aumentate le pensioni a determinate categorie di invalidi. “Aumentiamo le pensioni agli invalidi civili al 100%, a partire già dai 18 anni, così come agli inabili, ai sordi e ai ciechi civili assoluti. Si passa da circa 285 euro attuali fino a 648 euro al mese per tredici mensilità”. Il Governo ha deciso di innalzare questa somma, perché quella precedente concessa, ovvero 286,81 euro, è stata dichiarata insufficiente dalla Corte Costituzionale con sentenza pubblicata in Gazzetta ufficiale lo scorso 22 luglio 2020.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *