Carlo Conti, decisione della Rai: cancellato il suo programma

Pubblicato il: 6 Marzo 2020 alle 12:29

Duro colpo per Carlo Conti visto che è è stata sospesa la terza puntata del programma La Corrida, in onda su Rai 1 da diverse settimane. Il programma così come altre trasmissioni Mediaset e La7, vengono registrate in degli Studi che sono siti a Cologno Monzese ed in questi giorni sono andati in onda senza pubblico per via dell’emergenza dettata dal coronavirus. Come sappiamo in queste ultime ore è stato emanato un decreto che prevede la chiusura delle scuole Fino al prossimo 15 marzo, ma anche la chiusura di tutti i musei, teatri e cinema.

Cancellata la terza puntata de La Corrida per l’emergenza Coronavirus

Sarebbe stato vietato così anche a Roma di mandare in onda dei programmi con il pubblico in studio. Per questo motivo è stata cancellata, Almeno per il momento, la terza puntata del programma di Carlo Conti La corrida, che sarebbe dovuta andare in onda nella giornata di oggi venerdì 6 marzo 2020. La motivazione è stata dettata dal fatto che essendo questo il  tipo di programma in cui il pubblico è fondamentale, mandarla in onda senza spettatori sarebbe stato del tutto inutile. Sono proprio gli spettatori che giudicano i dilettanti allo sbaraglio con tanto di fischi, applausi e campanacci. I vertici Rai, quindi hanno preso una decisione piuttosto drastica Ovvero quella di sospendere per una settimana La Corrida. Ancora non si sa se salterà anche la prossima puntata del 13 marzo ma ciò che è certo è che al posto di Carlo Conti andrà in onda una puntata speciale di Porta a porta con Bruno Vespa.

Grande successo de La Corrida e tutte le novità del 2020

Davvero un gran Peccato, quindi anche perché il programma di Carlo Conti stava riscuotendo un grande successo tanto che il primo appuntamento andato in onda circa un paio di settimane fa pare avesse registrato ben oltre 4 milioni di telespettatori e raggiunto il 20% di Share. Sembrerebbe che in quell’occasione Carlo Conti avesse battuto la concorrenza formata dal Grande Fratello vip condotto quest’anno da Alfonso Signorini.

Un grande risultato era stato ottenuto la scorsa settimana quando però Carlo Conti si è dovuto scontrare con Maria De Filippi che è andata in onda con la prima puntata del serale di Amici di Maria De Filippi. Quest’anno La corrida e è tornata con delle grandi novità che sono state introdotte sia dagli autori del programma che dallo stesso Carlo Conti. A differenza della scorsa edizione Infatti è presente una giuria speciale che deve commentare le esibizioni di tutti dilettanti allo sbaraglio e pare che questa sia composta da tutti gli ex concorrenti del programma. Ovviamente a decretare però il giudizio finale è sempre il pubblico che è presenta in studio.

Tappi per le orecchie. Già, sono proprio loro lo “strumento di difesa” fondamentale per affrontare un servizio dietro le quinte di “La Corrida”, il programma condotto da Carlo Conti e prodotto dalla Rai in collaborazione con Banijay Italia. E sono due i momenti in cui i tappi risultano fondamentali.

Il primo è all’arrivo del pubblico, che scende dai pullman davanti agli studi Rai “Fabrizio Frizzi” di Roma verso le sette di sera. Hanno fatto qualche ora di viaggio (nella prima puntata arrivavano principalmente dalle Marche e dalla Campania), ma sono ancora pimpanti ed euforici. E mentre sono in fila sul marciapiede in attesa di entrare dopo le procedure di controllo, testano l’efficacia, in termini di rumore, degli strumenti che si sono portati dietro. Il secondo momento in cui i tappi per le orecchie sono una benedizione è alla fine di ogni esibizione non proprio “impeccabile” dei concorrenti: allo scattare del semaforo verde le 440 persone in studio si scatenano con tutto quello che di più rumoroso hanno a disposizione. E parliamo di pentole, mattarelli, coperchi, fischietti, campanacci, trombe da stadio…

«È un pubblico meraviglioso. Ed è protagonista tanto quanto i concorrenti» dice sorridendo Carlo Conti. «“La Corrida” è un format perfetto nella sua semplicità. Quest’anno, poi, abbiamo pensato a una piccola modifica: non c’è più il balletto con le persone del pubblico, ma c’è un tavolo con gli “experti”, che sono ex concorrenti che commentano le esibizioni in qualità di esperti. Una novità che abbiamo introdotto per prendere in giro le giurie dei talent show.

E “La Corrida” è il primo talent della tv italiana». Il conduttore è sorridente e rilassato: «Mi diverto perché sono il primo spettatore insieme con il pubblico. Mi piace che tutto accada con spontaneità, leggerezza e tanta voglia di divertirsi. E nessuno si intristisce se non viene applaudito. Mi ha raccontato un concorrente dello scorso anno, fischiato dopo l’esibizione, che una volta tornato nel suo paese ha trovato la banda ad accoglierlo e applaudirlo. E in un momento nel quale “tutti sono contro tutti” sui social, nello sport, sul lavoro, ben venga un programma che ha nel suo Dna la voglia di prendere in giro e soprattutto di prendersi in giro. Divertendosi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *