Carmen Russo e Enzo Paolo Turchi, confessione shock: “Simona Ventura ci ha separati”

Pubblicato il: 2 Febbraio 2020 alle 10:45

Una delle coppie più belle del panorama artistico italiano sono Enzo Paolo Turchi e Carmen Russo, donna forte e audace lei e uomo sensibile lui. I due si sono conosciuti sul palco danzando e allo stesso modo si sono innamorati. In questi anni il loro amore è cresciuto sempre di più non lasciando mai, almeno in quando non ci ha pensato Simona Ventura nel 2003.

Carmen Russo e Enzo Paolo Turchi

Come abbiamo avuto modo di spiegare, in questi anni Carmen Russo e Enzo Paolo Turchi sono state una delle coppie del mondo dello spettacolo che ha fatto sognare il pubblico. Il loro amore indissolubile è sempre stato il perfetto esempio di due artisti che sono stati in grado di dividere il pubblico dal privato.

A rendere tutto magico è stato anche l’arrivo della piccola Maria, che oggi ha sei anni, e che li ha resi anche dei genitori strepitosi. Oggi a far discutere però troviamo un qualcosa che è successo qualche giorno fa, ovvero delle dichiarazioni che Carmen Russo ha rilasciato al settimanale Nuovo, parlando di Simona Ventura, ecco cos’è successo.

“Simona Ventura ci ha separati”

Carmen Russo e Enzo Paolo Turchi hanno condiviso tutto insieme, lavoro, passione, amore… riuscendo a far sì che la loro relazione rimanesse intatta. Non a caso, un primo mento di crollo è arrivato quando Carmen Russo ha deciso di partecipare alla prima edizione dell’Isola dei Famosi, distaccandosi per diverso tempo dall’uomo, mettendo così alla prova il loro rapporto.

A raccontare tutto è stata la stessa Carmen Russo al settimanale Nuovo, la quale ha raccontato: “È stata proprio la Ventura a dividerci per la prima volta nel 2003, quando ho partecipato come concorrente alla prima edizione del reality… Non c’eravamo mai divisi prima. Ma quella separazione forzata ha ancora di più unito il nostro amore”.

Il no al Grande Fratello Vip

La ballerina Carmen Russo ha anche affermato di aver voluto rifiutare il Grande Fratello Vip spagnolo affermando: “Ce l’avevano proposto, ma abbiamo detto no… Ci volevano come coppia e stare lontani per mesi da Maria sarebbe stato davvero impensabile”.

Successivamente, ecco che arriva anche la confessione particolare sulla figlia Maria. Carmen Russo ha voluto far vedere alla piccola Maria come tutti nel mondo non abbiamo potuto avere la stessa fortuna e vita agiata: “Abbiamo voluto far conoscere l’Africa a nostra figlia perché è giusto che si accorga che ci sono tanti bambini che fanno una vita diversa”.

Anche lei soffre il mal d’Africa. Il Kenya è un luogo del cuore di Carmen Russo, che si concede una vacanza compagnia del marito, Enzo Paolo Turchi, e della loro piccola Maria: il modo migliore per festeggiare in anticipo i 7 anni della bimba, che è nata il 14 febbraio. «Un tempo io ed Enzo Paolo potevamo scegliere di fare le valigie e di partire anche all’ultimo momento; mentre, da quando c’è nostra figlia, è lei a imporci le vacanze, quando è libera da impegni scolastici», racconta Carmen a Nuovo. «Così abbiamo voluto far conoscere l’Africa alla nostra piccola, perché è giusto che lei si renda conto che ci sono tanti bambini che fanno un tipo di vita molto diverso, perché sono nati in un altro continente».

«La prima volta è stata un’avventura»

Che cos’è il mal d’Africa?

«Difficile spiegare. Un tramonto in Africa è speciale e non ne trovi uno uguale in nessun’altra parte del mondo. La forza e l’immensità della natura mi trasmettono serenità e mi ricaricano, perché cancellano stress e tensioni. Anche questa volta, dopo il soggiorno al Resort Scorpio Villas di Malindi, sono tornata a casa felice e con tanta voglia di fare».

Che ricordo hai della tua prima volta in Africa?

«Ci sono andata con Enzo nel 1987. Da tre anni lavoravamo senza sosta a Milano per i grandi varietà di Canale 5 e vivevamo in un residence vicino agli studi tivù. Così, quando abbiamo terminato l’ultimo programma, Enzo Paolo è andato in un’agenzia di viaggi lì vicino e ha prenotato il primo volo disponibile, destinazione Kenya. Dovevamo rimanerci una settimana e invece ci siamo fermati più di un mese».

Che cosa ti ha affascinato del Kenya?

«Era semplicemente un paradiso terrestre e anche oggi è rimasto tale, anche se è diventato molto più caotico di un tempo. All’epoca io ed Enzo Paolo eravamo come Jane e Tarzan e, tra corse sulla spiaggia e safari, abbiamo vissuto un’avventura pazzesca».

Parliamo di amore. Simona Ventura ha definito te ed Enzo Paolo una coppia granitica: qual è il segreto del vostro matrimonio?

«Non lo so… A me e a lui non mancano le occasioni per guardarci attorno, ma non siamo distruttivi. Abbiamo la consapevolezza di aver creato qualcosa di bello e cerchiamo di proteggere la famiglia. Lui per me è una figura fondàmentale, mi dà la carica e l’energia di cui ho bisogno per affrontare la vita di ogni giorno: non metterei mai a rischio la nostra unione. La nascita di Maria poi ci ha cambiato la vita, e fatto tornare indietro di vent’anni. Nostra figlia è l’elisir di giovinezza ed essere genitori è in assoluto la più bella esperienza da vivere».

«A L’isola dei famosi pensavo solo a lui»

È vero che l’esperienza de L’isola dei famosi vi ha unito ancora di più?

«È stata proprio la Ventura a dividerci per la prima volta nel 2003, quando ho partecipato come concorrente alla prima edizione del reality. Fino a quel momento io ed Enzo non ci eravamo mai allontanati, perché lavoravamo sempre insieme. Mi sono ritrovata da sola su quella spiaggia e non ho potuto fare altro che pensare alla persona più importante della mia vita. Quando ci siamo riabbracciati al mio ritorno il nostro amore è diventato ancora più forte».

Che cosa puoi anticiparci dei tuoi prossimi progetti?

«Abbiamo detto no al Gf vip spagnolo, perché ci volevano in coppia e stare lontani da Maria per mesi sarebbe stato impensabile. Al momento sono concentrata sulla mia linea di cosmetici, che sta riscuotendo grande successo tra le donne, tutte molto soddisfatte dei risultati. Poi io ed Enzo Paolo stiamo lavorando ad alcuni progetti tivù, che però preferiamo non svelare ancora».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *