Caso Chanel Totti, la risposta di Oggi a Selvaggia Lucarelli e Aurora Ramazzotti

Pubblicato il: 29 Agosto 2020 alle 7:25

SELVAGGIA LUCARELLI

Continua a tenere banco nel mondo del gossip il caso Chanel Totti e il suo lato b nella copertina di Gente. In particolar modo, a tornare sull’argomento è stato anche il direttore del settimanale Oggi, Umberto Brindani, a seguito delle dichiarazioni rilasciate sia da Selvaggia Lucarelli che da Aurora Ramazzotti.

Caso Chanel Totti

La foto che è stata scelta da Gente come copertina ha scatenato le ire del web ma anche di Ilary Blasi che si è mostrata indignata nel vedere il lato b della figlia in una foto scattata mentre si trovata insieme al padre Francesco Totti.

Inutile dire come il popolo del web in questo caso non sia stato assolutamente gentile, inseguito al quale ecco che arriva anche il messaggio di Selvaggia Lucarelli che pone poi l’attenzione su un fatto capitato non molti anni fa: “Estate 2011, Aurora Ramazzotti aveva 15 anni. Nessuno fiatò. E la lista sarebbe lunga … Forse, o forse se sei figlia di Francesco Totti c’è una sensibilità in più. Chissà”.

Il messaggio al direttore di Oggi

Dopo la pubblicazione del messaggio da parte di Selvaggia Lucarelli ecco che anche Aurora Ramazzotti coglie subito l’occasione per parlare di come ha vissuto in quegli anni la pubblicazione costante di notizie che la riguardassero, insieme ai paragoni che spesso i giornali hanno fatto tra lei e madre Michelle Hunziker.

Accodandosi alla polemica, ecco che Aurora Ramazzotti ricordando la sua esperienza e puntando il dito comunque contro Gente, ma anche ad Oggi, scrive: “Non erano tempi social per questo nessuno fiatò. Non credo che solo perché nessuno si è ribellato all’epoca debba normalizzarsi una cosa che è sbagliata… Ne sto pagando i conti ancora adesso. Benché concordi col fatto che oggi ci si indigni troppo per tutto penso ci siano alcune cose per cui BISOGNA indignarsi. I ragazzini (e non solo) sono già traviati da ideali inesistenti che gravano sul loro benessere mentale. Questo potrebbe essere un piccolo passo verso un cambiamento che merita di avvenire da tempo”.

La risposta di Umberto Brindani

A seguito del clamore mediatico creato in queste ore, ecco che Umberto Brindani scrive una nota alla stampa spiegando come in questi siano state dedicate a Michelle Hunziker e alla figlia Aurora Ramazzotti diverse pagine che parlassero di loro dato che, essendo figlia di un noto personaggio, il paragone o il commento sia sempre stato oggetto di notizie.

In particolar modo, alla fine della nota, il direttore di Oggi scrive: “Tengo a dire anche con chiarezza che mai sul giornale da me diretto, e soprattutto in copertina, madre e figlia sono state in qualche modo fisicamente paragonate. In generale, va detto che i figli e le figlie dei super-famosi sono purtroppo destinati a subire le pressioni mediatiche di siti e giornali; non è un’esclusiva italiana, avviene in tutto il mondo. Spetta a noi giornalisti rispettare le persone, oltre alle regole della deontologia, della Carta di Treviso e soprattutto del buon gusto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *