Caso Genovese, l’audio della vittima al Live non è la D’Urso: chiedo umanità per tutti

Lo scandalo che riguarda il caso Alberto Genovese, ogni giorno diventa sempre più drammatico ed inquietante. Non solo sesso e droga, ma il principale capo di accusa nei confronti del miliardario è violenza e sequestro di persona. Gli inquirenti prima dell’arresto, durante la perquisizione a casa dell’imprenditore, oltre alla cocaina e ai soldi hanno trovato delle manette, che molto probabilmente servivano per le vittime.

Alberto Genovese arrestato per violenza sessuale

Tutto è partito da un racconto shock di una delle ragazze che all’epoca dei fatti era ancora minorenne. La giovane ha spiegato che si è salvata per caso, dopo aver trascorso una notte intera chiusa in camera con il suo aguzzino, drogata e seviziata. Ieri era, anche Barbara D’Urso che da sempre si batte per la non violenza sulle donne ha voluto dedicare una gran parte della sua puntata a questo caso che ormai dai racconti sembra un film horror.

Ieri sera, durante la puntata del Live Non è la D’Urso, Barbara quasi con le lacrime agli occhi, ha mandato in onda l’audio scioccante della ragazza che ha trascorso una notte da incubo con Alberto Genovese. La giovane nell’audio in questione tira fuori tutto il suo dolore. La 18enne ha ammesso di essere stata violentata dall’imprenditore, raccontando i dettagli di quella terribile esperienza.

Il drammatico racconto della vittima nell’audio in onda da Barbara D’Urso

La ragazza 18enne che non ha svelato la sua identità, come si può ascoltare dall’audio, ha ammesso di aver avuto molta paura. Inoltre, ha spiegato che, almeno secondo lei manca tanta sensibilità riguardo all’argomento, perché molta gente parla, specula, commenta, ma non sa nulla. La ragazza è passata da vittima a carnefice e il gesto di Alberto Genovese non può rimanere affatto ingiustificato. Io, che sono la vittima, mi sono sentita più volte offesa, più volte attaccata ingiustamente perché dopo tutto quello che ho vissuto, quest’ulteriore violenza mediatica non penso assolutamente sia giusta. In questo momento chiederei un po’ di umanità a tutti», conclude la ragazza. “Quelle ore di paura non si possono neanche immaginare, ho avuto paura di morire, ho rischiato di morire”.

A confermare le forti lesioni e la violenza con cui il ricco imprenditore si è accanito su di lei, sono anche i medici che dopo averla visitata sono rimasti senza parole.  La ragazza è stata torturata per 24 ore e quando ha chiesto al suo aguzzino di fermarsi non è stata ascoltata. Anzi: per raggiungere il suo scopo «non ha esitato a legarla a letto e ad ammanettarla ai polsi e alle caviglie». La Stampa scrive che le ha procurato ferite così atroci che il medico legale che l’ha presa in cura ha dichiarato: “Non mi era mai capitato di vedere qualcosa di così cruento”. Ecco il video con l’audio, andato in onda ieri sera dalla D’Urso.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *