Press "Enter" to skip to content

Diletta Leotta periodo estivo senza Daniele Scardina, ecco la verità della conduttrice

La vita di Diletta Leotta in queste settimane è sempre stata oggetto dei magazine di gossip per via della presunta fine della sua relazione con Daniele Scardina, il campione di puglia. La conduttrice siciliana ha deciso di rompere il silenzio e parlare così di quello che è successo in queste settimane, ecco le sue dichiarazioni.

Diletta Leotta: estate difficile senza Daniela Scardina?

Nel corso delle ultime settimane abbiamo avuto modo di raccontare come la conduttrice siciliana possa essere tornata single quasi un anno dopo dall’inizio della relazione con Daniele Scardina.

La coppia si è conosciuta nel 2019 nelle spiagge di Ibiza, un amore estivo nato per caso e che poi, invece, è diventata una love story davvero molto forte tanto che i due hanno iniziato a vivere la loro relazione tra l’Italia e Miami dove il pugile vive e gareggia in varie competizioni. A ogni modo, da un po’ di tempo a questa parte per la coppia si parla già di addio e di una presunta crisi nata inspiegabilmente, anche se molti magazine di gossip hanno lanciato il rumors secondo cui questo possa essere successo a causa di un tradimento da parte di Daniele Scardina.

Diletta Leotta rompe il silenzio

Dal momento in cui Diletta Leotta è tornata a essere protagonista del gossip per via della relazione con Daniele Scardina, la quale potrebbe essere finita da qualche settimana. Il motivo? Nessuno lo conosce ancora reale motivazione che avrebbe potuto spingere i due a dirsi addio definitivamente, anche se il tradimento da parte di Daniele Scardina è un’ipotesi che comincia a farsi spazio nel gossip italiano.

Settimane dopo il rumors, però, ecco che Diletta Leotta decide di rompere il silenzio e parlare per la prima volta dopo la proclamata crisi con il fidanzato.

“Non basterebbero le pagine…”

Dunque, mentre i fan di Diletta Leotta si chiedono se lei e Daniele Scardina si siano lasciati davvero, e se la conduttrice siciliana abbia davvero avviato un flirt con Ibrahimovic… ecco che Diletta Leotta ha deciso di rompere il silenzio parlando per la prima volta di Daniele Scardina.

In particolar modo, la conduttrice e influencer siciliana in occasione di una lunga intervista rilasciata al settimanale Gente parlando della relazione con Scardina ha deciso di rilasciare la seguente dichiarazione: “La storia tra me e Daniele è un tema troppo importante e delicato per banalizzarlo, come accade invece sui social. Non basterebbero sei pagine per raccontare il nostro rapporto”.

Dall’alto della sua avvenenza può fare davvero il bello e il cattivo tempo: accendere ancora di più una giornata infuocata o, più prorompente di un uragano, attraversare sorridendo un temporale improvviso. Chi meglio di Diletta Leotta può interpretare il guardaroba dell’estate, passare dal trench vedo-non-vedo per la pioggia agli short e ai costumi per le giornate in spiaggia?

Diletta sfila per noi e interpreta i look che la moda suggerisce quest’anno per ogni condizione meteo, riuscendo, con le sue curve che fanno girare la testa ai 7 milioni che la seguono sui social, a rendere hot anche un abitino bianco per le mattinate di calura. «Ricordo che da bambina avevo tanti vestiti», ci racconta mentre posa sul set. «A differenza di quello che accade di solito nelle famiglie, erano le sorelle più grandi ad approfittare del mio armadio.

La mia passione era il rosa, colore che negli anni ho cercato di limitare, sostituendolo con i colori pastello. Le modelle che da sempre ispirano i miei look sono mia mamma e mia nonna, per me emblema di classe ed eleganza. Ma se devo pensare a una celebrità alla quale guardare per lo stile, ebbene dico Brigitte Bardot: i suoi capi romantici, grintosi e allo stesso tempo ultra femminili guidano spesso le mie scelte».

Diletta come B.B.: se la guardi, se ne osservi la mimica del viso, un po’ si somigliano. C’è una differenza sostanziale, però. Una viveva praticamente scalza… «Io invece non rinuncio ai tacchi! I miei non sono mai più bassi di 12 centimetri», dice Diletta. E se la guardi mentre si muove sembra che voli leggera su trampoli, zeppe o sandali in pvc trasparente. Chi non la ricorda palleggiare negli stadi di serie A con mini e tacchi a spillo? «Sono parte di me, me ne separo solo per le scarpe da running quando mi alleno. E accade quasi ogni giorno, perché ho sempre una tabella di marcia da rispettare.

Recentemente ho avuto la fortuna di collaborare come ambassador con l’app Buddyfit, e assieme a me c’è Zlatan Ibrahimovic. Mi permette di essere seguita dal mio personal trainer anche se sono in spiaggia o a bordo piscina», racconta il volto di Dazn, che già da piccina sognava di fare la presentatrice sportiva. «E sì che tra le mie bambole non c’era la Barbie presentatrice sportiva che potesse condizionarmi la vita…», ride. «Se pensavo al futuro, sognavo di fare questo. Sono solo all’inizio, ma il sentiero spero di averlo trovato: credo di essere sulla strada giusta», racconta mentre si avvicina alla piscina con uno shorts in sangallo e il costume, una fascia con bretelle e un intero dalla scollatura profonda, modelli che esaltano il suo fisico da pin-up: vitino da vespa e décolleté prodigioso.

«Ho una grande collezione di costumi, amo indistintamente sia gli interi sia i bikini. Quelli interi a volte li uso anche come body per creare dei look serali con una gonna o gli shorts. A volte la differenza tra un costume intero e un body è davvero impercettibile. E poi nel mio guardaroba estivo non mancano mai i jeans, una camicia bianca, i pantaloni a vita alta, gli abiti sangallo e i top corti». Vanitosa? «Mi piace essere curata e faccio tanto sport per mantenere la forma, visto che mangio molto più di quanto non si creda: sono siciliana e buongustaia. Pensa che da bambina facevo a gara con mio padre a chi mangiava più granite: vincevo sempre io!», ricorda.

«Crescendo ho capito l’importanza di raccontare una storia anche attraverso abiti e accessori, perciò amo studiare insieme con la mia stylist Valeria ogni minimo dettaglio. Ma ci credi se ti dico che io non mi specchio mai per compiacermi, lo faccio solo per mettermi il rossetto?», e strizza l’occhio. Mentre scattiamo si posano su di lei gli sguardi di chi, fortunato, la incrocia per caso. «Mi manda nel pallone, è la più bella del calcio», sussurra un ragazzo all’amico. Pensi di rimanere ancorata a quel mondo o c’è qualcosa che vorresti sperimentare? «Sono molto contenta di quello che faccio, con Dazn, ho vissuto situazioni che hanno contribuito alla mia crescita e formazione, e ho ancora tantissimo da imparare.

L’esperienza è fondamentale: ti arricchisce, ti rende più forte ma anche più sicura davanti alle scelte piccole e grandi che fanno parte delle tue giornate. Il lavoro e la mia sfera personale credo che viaggino in parallelo: l’uno non prescinde dall’altra. Realizzare un progetto lavorativo nuovo mi permette di conoscere gente nuova, realtà interessanti, mi migliora come persona, non solo sul piano professionale. Nella vita vado dove mi porta la testa, ma anche dove penso di conquistare un altro pezzetto di quel puzzle che si chiama felicità. Sicuramente il calcio resta il mio core business, ma credo che tornerò a misurarmi con l’entertainment come ho fatto al Festival di Sanremo », confida.

Che meraviglia sarebbe rivederla scendere da quella scalinata… Vita personale, dicevamo. Diletta ha un punto fermo, la famiglia, un nido tutto suo, la casa appena acquistata a Milano, e un gossip che la insegue da giorni: il suo legame con il pugile Daniele Scardina sarebbe al capolinea. Amore consumato dopo un solo anno. «La famiglia è tutto, mi piace sempre tornare a casa, il ruolo di figlia mi dà emozioni irrinunciabili.

I miei genitori sono il primo supporto, un rifugio sicuro. Se sai che puoi contare su questo, nelle cose che fai o anche solo che sogni, puoi essere un po’ più coraggioso. Io mi ritengo coraggiosa e in gran parte lo devo a loro. Quanto alla casa: è un passaggio importante, la sintesi tangibile di tanti sacrifici». Sulle questioni del cuore, Diletta si fa subito seria. «La storia tra me e Daniele è un tema troppo importante e delicato per banalizzarlo, come accade invece sui social. Non basterebbero sei pagine per raccontare il nostro rapporto». Tradotto: stanno attraversando la famosa pausa di riflessione. Magari la partita è ancora aperta.