Elisabetta Canalis, avete mai visto la sua casa?

Quando trovi l’America, niente al mondo te la potrà togliere. Elisabetta Canalis lo sa bene: vita da divo di George Clooney e poi il brillante chirurgo Brian Perri, che l’ha presa in sposa e l’ha prelevata dall’Italia per portarla a vivere dietro a Beverly Hills e a Hollywood, hanno contribuito a far avverare questo sogno. Non che passare dal Gigante del cinema a un più modesto chirurgo sia stato per lei un problema.

Se guardi la bellissima villa dove Eli, Brian e la piccola Skyler Èva vivono ti rendi conto che non ha nulla da invidiare a quelle degli ultramilionari divi del cinema. C’è tutto quello che serve. Anche di più, facile localizzare le splendide piscine (quella più piccola dove la showgirl di origini sarde si rilassa con la sua piccina).

L’ambiente esterno è completato che da un enorme patio, riempito da una serie di divanetti da esterno. Il tutto contornato da uno splendido giardino verde che circonda la gigantesca magione. Ma anche gli ambienti interni non scherzano mica. Il soggiorno immenso, con un televisore che supera i 70 pollici è il luogo ideale per lo svago serale, dove poter vedere i film e rilassarsi un po’ sul divano. Ma è anche il posto dove Elisabetta si può allenare con tutta calma con i guantoni da kickboxing, o dove fare yoga con l’apposito tappetino.

O ancora di più, dove poter fare un po’ di moto con la cyclette. La cucina sembra funzionale alle loro esigenze. Un ambiente attrezzato a dovere, con tanto di isola in mezzo alla camera, come piano di lavoro. Se Elisabetta non si sedesse sopra…

Un detto dice “Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi!”. In questo 2020 sarà interessante vedere come lo fantasia del popolo italiano riuscirà a eludere certi divieti. È difficile pensare che, in alcune zone d’Italia, non ci siano tavolate natalizie con genitori, zii, suoceri, fratelli, cugini e nonni, insomma tutti congiunti! Gli italiani possono fare a meno dei regali, possono rinunciare ad un outfit esclusivo ma non al pranzo della vigilia o del giorno di Natale, quello no! Il Covid 19 ha cambiato idee e opinioni di noi tutti. Come non elogiare i tanti studenti che hanno deciso di studiare (o almeno ci hanno provato) fuori dagli istituti scolastici al freddo e al gelo.

La pandemia sta portando pace in quelle famiglie che per lunghi periodi non si rivolgevano parola ma, all’improvviso, ecco nascere la necessità d’incontrare gli anziani genitori oppure l’unico appiglio per spostarsi per incontrare gli amici di sempre. L’Italia terra di poeti, inventori, naviganti e grandi opportunisti! Ovviamente assisteremo ad alcune incongruenze nel dover evitare assembramenti come la messa di mezzanotte, il pranzo per i poveri della Caritas e, soprattutto, come gestire l’iniziativa “aggiungi un posto a tavola” (poveri ospiti per il pranzo natalizio) se molte famiglie, rispettose delle regole non riescono, loro malgrado, a pranzare assieme al proprio congiunto. Insomma, un Natale che ha il sapore del ‘liberi tutti’. Tanto chi vi controlla?


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *