Press "Enter" to skip to content

Emergenza Coronavirus: tasse e versamento fiscale

Il Coronavirus sta cambiando totalmente quello che sta succedendo nel nostro paese. Non si tratta solo di abitudini quotidiane, ma anche di tempi previsti per la scadenza di versamenti all’Agenzia delle Entrate, e pagamento delle tasse. La domanda che tutti si pongono, dunque, è la seguente: a quando sono stati prorogati i termini?

Emergenza Coronavirus nel mondo

Come abbiamo avuto modo di raccontare nel corso delle passate settimane, l’emergenza Coronavirus sta cambiando davvero ogni cosa nel mondo e anche nella nostra nazione. Sono tante le persone che stanno cercando di capire come gestire il proprio quotidiano sia da un punto di vista logistico che anche lavorativo.

Molti dei liberi professionisti si chiedono anche come poter gestire le proprie pratiche a distanza senza dover ritardare alcun tipo di versamento da fare nei confronti dell’Agenzia dell’Entrate altri tipo di tasse la cui scadenza era prevista nel mese di marzo.

Tasse e versamento fiscale

Sono giorno davvero difficili per tutti coloro che stanno cercando di capire come muoversi in ambito fiscale dopo il Cura – Italia, già esecutivo ma che diventerà legge entro maggio.

Al momento alcune date sono state prorogate ma ecco che alcuni termini restano legati a quelli del 20 marzo 2020. Nel frattempo, ecco che i vari commerciasti in Italia stanno cercando di capire anche come gestire tutte le varie incombenze relative alla gestione delle partite iva e se qualcosa in questi mesi dovrà cambiare a livello di tassazione.

Le informazioni che sono state date sono ancora frammentarie, ma l’obiettivo comune sarebbe quello di tutelare comunque sia il contribuente e metterlo nelle condizioni poter provvedere alla gestione e pagamento delle tasse anche con dei termini di proroga.

Assenza di nuove circolai

Dunque, proprio come abbiamo avuto modo di spiegare fino ad ora l’informazione da parte dell’Agenzia delle Entrate resta comunque frammentaria dato che ancora oggi non sono state rese note delle nuove circolari. A ogni modo, il termine ultimo per i pagamenti dovuti resta quello del 20 marzo 2020 anche se potrebbero esser stati già previsti dei termini di proroga che potrebbero essere spiegati nel corso dei prossimi giorni. Sulla base di tale motivazione non si può far altro che rimanere in attesa delle nuove circolari da parte dell’ente pubblico che potranno arrivare dalla piattaforma online o comunque da coloro che ci aiutano nel quotidiano a gestire le nostre incombenze, in attesa anche che vengano fatte delle nuove modifiche al Cura – Italia già in vigore.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.