Enzo Biagi, qual è stata la causa della sua morte? La guerra e il grave lutto

Pubblicato il: 7 Agosto 2020 alle 12:03

Gli italiani non riescono a dimenticare uno dei personaggi più importanti del nostro paese, ovvero Enzo Biagi. Il giornalista come già abbiamo avuto modo di vedere, è stato uno dei volti più importanti della televisione italiana ed è stato oltre che un grande giornalista, anche un conduttore tv di grande spessore morto nel 2007. La sua vita è stata ricca di tanti successi, ma anche di tanto dolore. Appassionato di giornalismo da quando sostanzialmente era poco più che un ragazzino, ovvero dall’età di 17 anni, Enzo Biagi ha fatto di tutto per poter entrare a far parte di questo mondo ed ha inizialmente collaborato con il giornale L’avvenire d’Italia e poi dopo qualche anno è andato anche a scrivere per il Carlino sera ovvero una edizione pomeridiana del giornale il Resto del Carlino.

Enzo Biagi, una vita ricca di grandi successi ma anche di dolore

Se da una parte quindi la sua vita è stata ricca di grandi successi, dall’altra parte però il giornalista ha vissuto ed ha potuto toccare con mano il dolore. Da giovane infatti, ha vissuto da vicino gli orrori della Seconda Guerra Mondiale alla quale avrebbe dovuto partecipare anche in modo piuttosto attivo visto che fu chiamato alle armi, salvo poi tornare a casaper dei problemi di salute, dei problemi cardiaci che ovviamente non erano compatibili. Ad ogni modo però, il giornalista una volta andato a casa decise di prendere parte alla Guerra come partigiano alla resistenza insieme alle Brigate giustizia e libertà. Una volta finita poi la guerra il giornalista pare abbia continuato a lavorare come giornalista, andando quindi a collaborare con il Corriere della Sera e anche La stampa fino a quando nel 1995 non è arrivata per lui la Rai.

Nello specifico pare che Enzo Biagi fu messo alla conduzione della trasmissione Il fatto che pare si occupasse di approfondimento. Purtroppo nel corso della sua vita, come abbiamo già avuto modo di vedere, il giornalista dovette anche fare i conti con il dolore partecipando alla seconda guerra mondiale come partigiano, sperimentando un rapporto piuttosto stretto e ravvicinato con la morte.

La morte della figlia e le sue condizioni di salute peggiorate

Anche da adulto purtroppo il giornalista ha dovuto fare i conti con un grande dispiacere ovvero la morte di una delle sue tre figlie Anna la quale purtroppo è deceduta per via di un ictus all’età di 47 anni. Questo è avvenuto nel 2003, quando la donna pare si fosse sentita male mentre si trovava in vacanza ed era stata ricoverata salvo essere deceduta dopo qualche giorno. Le condizioni di salute di Enzo Biagi non sono mai state ottimali ed il grande dolore per la perdita della figlia purtroppo non ha fatto altro che compromettere le sue condizioni di salute. Il giornalista è morto il 6 novembre 2007 a causa delle sue condizioni di salute già piuttosto precarie da molto tempo. Effettivamente, Biagi aveva problemi al cuore e aveva già avuto 6 bypass ed era stato ricoverato poco prima di morire per alcuni problemi al cuore e poi sopraggiunsero anche complicazioni ai polmoni e ai reni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *