Flavio Insinna finisce in tribunale? Il grave errore commesso a L’Eredità

Pubblicato il: 10 Agosto 2020 alle 9:55

L’attenzione mediatica oggi torna a concentrarsi sul programma de L’Eredità condotto da Flavio Insinna che attualmente ha ceduto il passo al programma di Reazione a Catena, ovvero il game show dell’estate. A tenere banco nel mondo del gossip ecco che troviamo un errore commesso durante una puntata sul quale si è espresso anche il tribunale, ecco di cosa si tratta.

Il successo de L’Eredità

Come abbiamo avuto modo di raccontare anche in diverse occasioni, il game show de L’Eredità ha riscosso un grandissimo successo durante la stagione invernale nonostante il dramma della quarantena di Coronavirus che si è verificata anche nella nostra nazione.

A ogni modo, il game show è stato interrotto in una fase molto importante per la messa in onda de L’Eredità anche se le repliche del programma hanno comunque tenuto compagnia agli italiani durante la stagione invernale. Il ritorno del torneo solidale, che ha permesso a L’Eredità di aiutare diverse associazioni che sono state attive nei mesi di piena pandemia ha confermato così il successo del game show… ma ecco che oggi a tenere banco nel modo delle notizie troviamo un errore che è stato commesso durante la messa in onda del programma, ecco di cosa si tratta.

Flavio Insinna finisce in tribunale?

La passata stagione de L’Eredità, nonostante le mille difficoltà, ha fatto in modo che diventasse un grandissimo successo anche in piena pandemia da Coronavirus, riuscendo a tenere compagnia ai fan del game show anche quando le registrazioni erano state interrotte per una questione di emergenza sanitaria.

Comunque sia, ecco che oggi troviamo Flavio Insinna protagonista di una nuova notizia che lo riguarda per via di un qualcosa che si è verificato durante la messa in onda di una delle puntate de L’Eredità sulla quale sarebbe intervenuta anche il Tribunale. Dunque, cos’è successo di così scabroso a L’Eredità tanto da richiedere l’intervento della magistratura?

“Non è stata riconosciuta come…”

In occasione di una passata puntata de L’Eredità a uno dei concorrenti era stata posta la domanda “qual è la capitale di Gerusalemme?”. In particolar modo, il concorrente in questione alla domanda ha risposto pronunciando il nome della città di Tel Aviv, ma ecco che il conduttore ha poi interrotto il giovane affermando che la risposta data alla domanda fosse sbagliata perché Gerusalemme fosse la risposta corretta.

A esprimersi in tale senso è stato anche il Tribunale che, in risposta a quello che è successo a L’Eredità ha ribadito che “il diritto internazionale non riconosce Gerusalemme quale capitale di Israele”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *