Flavio Insinna, grave errore a L’Eredità: si finisce in Tribunale, la Rai si difende

Pubblicato il: 23 Agosto 2020 alle 7:41

Flavio Insinna è finito in tribunale, dopo aver commesso un grave errore all’eredità. Ma cosa è accaduto Allo scoppio del caso capitale di Israele e cosa deciderà di fare la RAI dopo l’ordinanza Del Giudice? Ne avevamo già parlato un po’ di tempo fa, ma adesso sembra essere arrivata l’ordinanza Del Giudice. Si continua così a parlare del caso capitale di Israele, riguardo un fatto accaduto a l’Eredità il noto quiz show che va in onda su Raiuno, condotto dal conduttore romano Flavio Insinna e che al momento è in pausa estiva. Ma come sono andate le cose?

L’Eredità, Flavio Insinna finisce in tribunale per il caso “capitale d’Israele”

Tutto sarebbe iniziato lo scorso 21 Maggio, quando un concorrente alla domanda che chiedeva quale fosse la capitale dello stato mediorientale ovvero Israele, pare avesse risposto Tel-aviv. La cosa incredibile è che il programma in quel momento sentenziò che quella risposta fosse errata, affermando che in realtà la risposta esatta fosse Gerusalemme. È stato proprio a quel punto che le due associazioni filopalestinesi si sarebbero ribellate, ricorrendo al giudice.

Quest’ultimo ha stabilito che il conduttore Flavio Insinna quando riprenderà la trasmissione il prossimo 28 settembre 2020, dovrà dire che “il diritto internazionale non riconosce Gerusalemme quale capitale dello Stato di Israele”. Purtroppo sembra che non sia però affatto finita la diatriba tra le parti, perché la  Rai pare che non ci stia affatto a questa decisione ed ha fatto sapere che impugnerà l’ordinanza. La Rai, avrebbe comunque fatto un ragionamento giuridico, sostenendo che la rettifica è necessaria soltanto in presenza di una notiza falsa. Ad ogni modo, in questo caso non si parlerebbe di una notizia falsa, ma controversa.

La diatriba e il punto di vista della Rai

Nel caso in cui la Rai dovesse dire di si alla rettifica, ovviamente ci sarebbe il rischio di creare un precedente e questo potrebbe diventare un problema per l’azienda. Il motivo? Sembra che Viale Mazzini, potrebbe seriamente correre il rischio di vedersi recapitare negli uffici legali tantissimi ricorsi. La posta in gioco, quindi, sarebbe piuttosto alta e non si tratterebbe di un fatt,o fine a se stesso. Cosa deciderà di fare, quindi, l’azienda? La Rai sicuramente non se ne starà con le mani in mano e deciderà di agire, scegliendo la via migliore. Flavio Insinna, al momento non sembra aver fatto sapere nulla al riguardo. Chissà, magari un commento a caldo arriverà a breve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *