Flavio Insinna non riesce proprio a darsi pace e arriva la drammatica confessione “Sono inquieto…”

Flavio Insinna, è uno dei conduttori più importanti di casa Rai e volto noto della tv di Stato da molti anni ormai. Il pubblico ha imparato ad amarlo in tutti questi anni, per la sua solarità, per il suo talento, simpatia e ironia. Da diversi anni lo abbiamo visto al timone de L’Eredità, intrattenendo e facendo compagnia a milioni di telespettatori nella fascia pre-serale di Rai Uno.

Flavio Insinna, intervista per Tv sorrisi e canzoni

Ad ogni modo, in alcune occasioni, seppur rare, il conduttore ha rilasciato delle interviste molto importanti, nel corso delle quali ha anche raccontato alcuni aneddoti molto importanti, relativi alla sua vita privata. È stato proprio ultimamente che il conduttore si è lasciato andare a delle dichiarazioni piuttosto importanti nel corso di una intervista rilasciata al settimanale TV Sorrisi e Canzoni. Pare che oltre a parlare di alcuni aneddoti relativi alla sua vita privata, il conduttore abbia anche speso delle parole per gli amici nonché colleghi, Carlo Conti e Gerry Scotti che sono risultati entrambi positivi al covid-19 e che da diversi giorni si trovano in quarantena.

La confessione intima del conduttore

Ma vediamo nello specifico che cosa ha dichiarato il conduttore de L’eredità Flavio Insinna. Quest’ultimo si è raccontato nel corso di un’intervista molto interessante. “Da adulto sono un inquieto, uno che non si dà mai pace”, queste le parole gelate dal conduttore Flavio Insinna spiegando che il consiglio che si sente di dare a tutti quanti è quello di ascoltare il bambino che ognuno di noi porta dentro di se, per continuare a sentirsi giovani e soprattutto a divertirsi. Questa questa intervista è stata anche un’occasione per far sentire la sua vicinanza ai suoi amici e colleghi Gerry Scotti e Carlo Conti.

Il pensiero rivolto agli amici e colleghi Gerry Scotti e Carlo Conti

Nello specifico con il primo Flavio Insinna Facebook si trova spesso a sfidarsi, visto che vanno in onda nella stessa fascia oraria, con programmi diversi ovvero l’Eredità su Raiuno e Caduta libera su Canale 5. Ad ogni modo nel corso dell’intervista il conduttore romano ha voluto sottolineare il fatto che non c’è alcuna competitività con Gerry e soprattutto non considera il collega un nemico. “Non siamo nemici, io lo aspetto e spero che possiamo tornare presto a giocare insieme”, queste le parole da lui dichiarate, parlando proprio di Gerry Scotti. Ovviamente non poteva mancare il pensiero rivolto al grande amico Carlo Conti, che anche lui in questi giorni sta combattendo la sua battaglia contro il coronavirus. Ha precisato di essere costantemente in contatto con il conduttore toscano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *